Ancora una volta Italia protagonista in Moto2, dove Lorenzo Baldassarri mette a segno una splendida vittoria sul circuito di Jerez, precedendo il portoghese Oliveira e l’amico, avversario, Francesco Bagnaia. Tante le cadute e le emozioni in pista, vediamo brevemente com’è andata.

IN SINTESI. Dopo il via, la gara si stabilizza subito con Baldassari in testa che tenta di allungare, mentre le KTM di Oliveira e Binber inseguono insieme a Marquez e Bagnaia, tenaci nel non farli scappare via. Poi il gruppo si distende ulteriormente e davanti diventa momentaneamente un affare a tre: Baldassarri, Oliveira, Marquez, che in questo preciso ordine dettano il ritmo finché, a 13 giri dalla fine, Alex Marquez non finisce vittima di una scivolata alla curva due: la moto non riparte, fine dei giochi e brutto colpo per lo spagnolo in classifica mondiale. Nel frattempo, Vierge cerca di spodestare fino all’ultimo Bagnaia dal 3° posto.

ALLA FINE il podio si compone così: Baldassarri, Oliveira, Bagnaia. Grande risultato per i colori italiani, con i nostri piloti che si confermano protagonisti in questa stagione 2018. Alle spalle del trio di testa, medaglia di legno per Vierge, seguito da Pasini e Binder, mentre Schrotter, Lowes, Quartararo e Lecuona chiudono la Top Ten.

DA SEGNALARE, tra le tante di oggi, la caduta di Fenati, mentre era in 8° posizione, e quella al via di Luca Marini, che spazza via anche Navarro. Lo spagnolo si alza e riparte, per l’italiano invece gara finita.

QUI tutti i risultati con l’ordine d’arrivo completo.