L’attuale leader del mondiale di Moto3 si prepara al grande salto: Jorge Martin nel 2019 sostituirà Oliveira sulla Red Bull KTM Ajo nella classe di mezzo.

Al GP di Jerez, infatti, il portoghese Miguel Oliveira è stato presentato come il portacolori del team Tech3 KTM in MotoGP per il 2019.

Allo stesso tempo, KTM ha siglato il contratto per la Moto2 con il favorito del mondiale di Moto3, lo spagnolo Jorge Martin, che dopo il debutto nella Rookies Cup ha proseguito con Mahindra per due anni nel team di Jorge Martinez e che ora corre con la Honda Gresini.

LE PRESTAZIONI DI BINDER - Il compagno di squadra di Martin dovrebbe essere il 22enne Brad Binder, campione del mondo della Moto3 nel 2016, sempre con KTM. Ma la sua conferma del contratto non è ancora arrivata.

Il talento sudafricano ha dovuto sottoporsi a due operazioni alla mano nella primavera del 2017, ma ha ritrovato la sua forza, e in Moto2 sulla KTM nelle ultime tre gare ha conquistato il podio - due volte al secondo posto.

Oliveira ha concluso il Campionato del Mondo Moto2 nel 2017 al terzo posto con 243 punti, Binder ha siglato l’ottava posizione, a 125 metri.

Quest’anno Binder era fra i contendenti al titolo insieme a Oliveira. Ma dopo aver vinto il GP del Mugello il portoghese è secondo, a soli 13 punti dal leader Bagnaia, mentre Binder è soltanto in in ottava posizione. Finora, ha concluso sesto in sei gare e un nono in sei gare. In una gara, invece, è caduto.
Si ipotizza che queste prestazioni abbiano fatto sì che il contratto non sia ancora stato firmato.

Bob Moore, campione del mondo di motocross 125 cc nel 1994, che guida i negoziati per il gruppo Wasserman ha anticipato a Speedweek.com che ne sapremo di più al GP di Catalunya il prossimo fine settimana.