Simone Corsi è stato operato alla mano martedì successivo alla prova al Red Bull Ring. Un GP d’Austria non facile per l’italiano del Tasca Racing Scuderia Moto2 che, coinvolto in un incidente di con Baldassarri e Lecuona, ha riportato la rottura dell’anulare della mano destra. L’intervento, svoltosi all’Ospedale Maggiore di Parma è stato perfettamente riuscito e non è in dubbio la sua presenza a Silverstone del 24-26 agosto.

GRANDE FIDUCIA - Questo è successo a poche ore dalla notizia del rinnovo dell’accordo tra lui e il Tasca Racing Team anche per la stagione 2019. “Sono contento di continuare anche il prossimo anno con Tasca Racing, perché siamo davvero una bella squadra - dice Simone - ringrazio Enrico Tasca per la fiducia che mi sta dando, così come tutti i ragazzi della squadra e gli sponsor. Sono felice, anche se ora abbiamo ancora metà stagione per far bene e per ottenere buoni risultati. Poi ci concentreremo sul 2019, stagione in cui partiremo col grande vantaggio di conoscerci bene e di essere già un bel gruppo”.

SCELTA AZZECCATA - “Ho annunciato l'ingaggio di Simone Corsi un anno fa proprio qui in Austria, coronando un sogno rimasto per anni nel cassetto e finalmente realizzato - ha detto il team principal, Enrico Tasca - quest'anno invece sono lieto di poter confermare che questa avventura continuerà per un altro anno, a dimostrazione della bontà della scelta fatta. Siamo felici di averlo con noi in una stagione in cui servirà ancor più collaborazione, talento e professionalità, ma anche di sapere che Tasca Racing costituirà un capitolo molto importante della sua lunga e invidiabile carriera”.