In questi giorni su Romano Fenati ne sono state dette tante, troppe. Ieri sul web sono rimbalzate delle false notizie basate su rumors a proposito dell’incontro del pilota ascolano con il Presidente della FIM Vito Ippolito. Noi abbiamo volutamente scelto il silenzio fino alla certezza comunicato ufficiale della Federazione Internazionale, che è appena arrivato.

Per Romano Fenati, purtroppo, le notizie non sono positive: dopo la licenza italiana gli è stata ritirata anche quella internazionale. L'anno prossimo potrà rifarla, “alle condizioni stabilite nei regolamenti FIM”. Per l’ottenimento della licenza è prevista anche una visita medica. Di qui qualcuno si è sbrigato a scrivere che Fenati sia stato mandato dallo psicologo. Invece è semplicemente la visita medica alla quale tutti i piloti si devono sottoporre per ottenere la licenza.  

LE PAROLE DELLA FIM - Trascriviamo qui di seguito il testo del comunicato della Federazione Internazionale.

“Il pilota della Moto2 Romano Fenati ha partecipato a una riunione presso la sede della FIM a Mies martedì 18 settembre a seguito di un incidente a Misano durante la gara Moto2 di domenica 9 settembre 2018.

“Fenati, accompagnato dal suo rappresentante legale, è stato ricevuto dal presidente della FIM Vito Ippolito e dal vice direttore generale e direttore giuridico della FIM, Richard Perret.

“A Fenati è stato chiesto di spiegare di persona il suo gesto sulla pista di Misano, che ha dato origine a molte reazioni estreme nei media e sulle piattaforme dei social media.

“Durante l'incontro, i rappresentanti della FIM hanno sottolineato la profonda preoccupazione della Federazione per la sicurezza di tutti i motociclisti e dei partecipanti alle competizioni motociclistiche. Hanno anche sottolineato l'importanza che attribuiscono al fair play nello sport motociclistico. Pur riconoscendo che i piloti, e in particolare quelli che raggiungono il livello più alto di questo sport, sono soggetti a molte pressioni sia dentro che fuori pista, hanno ricordato a Fenati la profonda influenza che gli atleti di alto livello possono avere su tifosi e giovani e lo hanno esortato a prendere coscienza della sua responsabilità di dare un esempio positivo in futuro.

"Dopo l'incontro con il pilota e il suo rappresentante, la FIM ha deciso di ritirare la licenza FIM a Fenati fino alla fine dell'anno civile in corso. Una nuova licenza FIM per la stagione 2019 gli potrà essere concessa alle condizioni stabilite nei regolamenti FIM”.