Sulla pista di Aragon la classe di mezzo vede la vittoria di Brad Binder: scattato dalla pole position, il pilota della Red Bull KTM Ajo ha conquistato il suo secondo successo stagionale, battendo il il leader del campionato Francesco Bagnaia. Il portacolori dello Sky Racing Team VR46 ha rivendicato il quarto podio consecutivo per il suo 100° Gran Premio - con il connazionale Lorenzo Baldassarri sul podio per la prima volta dal Mugello.
Bagnaia ha superato Baldassarri al diciassettesimo giro dopo che quest'ultimo è finito largo alla curva 3 e poi ha avuto la meglio anche su Alex Marquez. Lo spagnolo aveva percorso anche i primi 14 giri al mondo ma poi ha dovuto accontentarsi della quarta posizione.

Con la seconda posizione l’azzurro leader del campionato ora ha 19 punti di vantaggio nella corsa al titolo. Baldassarri e Marquez si sono poi ritrovati a combattere nel penultimo giro per il terzo gradino del podio, acciuffato appunto da Baldassarri.

LA TOP TEN - Quinto Marcel Schrotter, con 5,8 secondi di ritardo rispetto a Binder, con Joan Mir che si è assicurato il sesto posto dopo una partenza dalla quindicesima posizione: davvero una grande gara per il campione del mondo in carica della Moto3.

Settima posizione Miguel Oliveira sulla KTM del team Ajo, anche lui protagonista di una gran rimonta dopo aver preso il via dalla diciottesima casella in griglia. Ma il pilota portoghese perde comunque terreno prezioso in campionato.

Mattia Pasini si è aggiudicato l’ottava piazza su Fabio Quartararo con Jorge Navarro a completare la top ten dopo una partenza non felice. Luca Marini  è arrivato undicesimo, con due secondi di vantaggio sul connazionale Simone Corsi che ha concluso al 12 ° posto.


Stefano Manzi e Danny Kent sono incappati in una caduta senza conseguenze fisiche.

Qui l’ordine di arrivo della Moto2.