Sull’inedito tracciato di Buriram, grande battaglia tra i piloti della Moto2 per conquistare il primato nel round a tempo che precede la gara, con gli italiani ancora protagonisti tra i cordoli thailandesi. Alla fine, è solo lo zampino del solito Marquez a “scolorare” una prima fila interamente tricolore.

A CONQUISTARE LA POLE è il nostro Lorenzo Baldassarri, che impallina il tabellone, scalandolo fino alla vetta, col crono si 1.35.374. Alle sue spalle, con un colpo di reni all’ultimo giro, si piazza l’inarrestabile Alex Marquez con un ritardo di appena 26 millesimi… un’inezia! Esattamente come il gap accusato dall’ottimo Luca Marini, terzo, ad appena 34 millesimi dalla pole.

A RIDOSSO DEL GRUPPO DI TESTA, Pasini, Oliveira e Bagnaia, in questo preciso ordine, premono per non lasciare spazio a chi li precede e dichiarano guerra in vista dello start di domani: i primi sei piloti in griglia sono tutti racchiusi in appena un decimo e mezzo.

CHIUDONO LA TOP 10, Brad Binder, Fabio Quartararo, Augusto Fernandez e Marcel Schrotter.

QUI tutti i risultati nel dettaglio.