“Sono pronto a tornare in sella dopo l’operazione alla spalla. Sto bene e la riabilitazione sta procedendo nel migliore dei modi”, ha dichiarato Luca Marini questa mattina nella sede di Sky a Milano, dove si è tenuta la presentazione del Team VR46.

“Esordire in Moto2 con il team Campione del Mondo è un’opportunità unica. Ho debuttato con lo Sky Racing Team VR46 in Moto3 nel 2016. Oggi sono orgoglioso di affrontare il salto di categoria con la stessa squadra, potendo contare sul supporto e la fiducia di questa famiglia”, ha aggiunto Nicolò Bulega, al debutto nella classe di mezzo.

Tante novità tecniche attendono Luca Marini e Nicolò Bulega nella nuova stagione. Dal motore unico Triumph, alla centralina Magneti Marelli, fino al nuovo sistema di qualifica. A supportare i due piloti in questo passaggio chiave ci sarà un  Team collaudato e di grande esperienza, che punta a confermarsi come punto di riferimento nella categoria insieme a Kalex, partner del progetto fin dal suo debutto.

MARINI PENSA GARA PER GARA - Campione italiano MiniHP 80 cc nel 2011, Marini è stato il primo pilota italiano a salire sul podio nel CEV Moto2. All’esordio nella categoria intermedia con il suo ‘storico’ numero 11, cercherà di sfruttare il suo punto di forza: entrare in curva con i freni in mano fino al limite per uscire più veloce di tutti.

 “A novembre il primo test con il nuovo motore ha dato riscontri positivi, ma impareremo a prendere una reale confidenza con la moto solo nelle prossime settimane”, ha spiegato Luca Marini.

“Ho raccolto sensazioni positive durante tutto il finale di stagione, ora l’obiettivo è lavorare sodo in questa off season per arrivare al massimo delle nostre possibilità in Qatar. Sarà importante pensare gara per gara e trovare le soluzioni migliori per settare al meglio la moto, puntando sempre al massimo", ha aggiunto il fratello minore di Valentino Rossi.

L’INIEZIONE DI FIDUCIA DI BULEGACampione italiano ed europeo della MinGP 50 nel 2011, Nicolò Bulega ha vinto il titolo italiano PreGP nel 2012 e nel 2013 in 125 e 250. Nel 2015 ha conquistato il titolo di campione del mondo Junior Moto3.  

“Il nuovo tipo di cilindrata si adatta meglio alle mie caratteristiche fisiche e al mio stile di guida”, ha dichiarato Nicolò Bulega. “Il primo test di novembre me ne ha dato la conferma, è stata una buona iniezione di fiducia in vista della ripartenza del campionato. Non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura”.