Le classi “minori” sono scese in pista nel lunedì post GP al Red Bull Ring, anche in vista del 2020. In pista quasi tutte le scuderie della categoria mediana e alcune di quella cadetta.

Dunlop, fornitore unico di gomme per la categoria, ha messo a disposizione dei piloti una nuova gomma anteriore che sarà introdotta nel 2020 ma verrà provata ancora prima della prossima stagione.

Il leader del campionato Moto2 Alex Marquez ha provato un telaio evoluzione da Kalex per la stagione 2020. Sam Lowes, anche lui su Kalex ha vissuto un weekend difficile in Austria, ma il pilota britannico nel lunedì di test è stato in grado di trovare la configurazione che stava cercando per tutto il fine settimana.

Assente Enea Bastianini: l'italiano è ancora infortunato dopo la caduta alla curva 9 nel GP d’Austria, nel contatto con Luca Marini. Quest'ultimo e il compagno di squadra Nicolò Bulega invece, hanno potuto provare. Al lavoro anche Marcel Schrötter e Tom Lüthi del GP di Dynavolt Intact dopo un weekend più duro del previsto.

LE NOVITA' - Il vincitore del GP austriaco Brad Binder ha girato molto, e altrettanto ha fatto il suo compagno di squadra Jorge Martin che aveva una presa d'aria frontale stampata in 3D da provare, oltre a una carenatura diversa da quella di Binder.

Sia Martin che Marco Bezzecchi hanno provato la nuova presa d'aria anteriore, dall’aspetto simile versione originale del 2019, ma senza una spaccatura nel mezzo. Bezzecchi ha anche provato la nuova KTM.

Jorge Navarro e Fabio Di Giannantonio di Beta Tools Speed Up hanno provato con una carenatura anteriore con effetto maggiormente aerodinamico. Simone Corsi ha testato la NTS RW Racing GP di Steven Odendaal con l'obiettivo di aiutare il sudafricano, con Odendaal che stava anche provando la bici del compagno di squadra Bo Bendsneyder per un confronto delle impostazioni.

La squadra MV Agusta Temporary Forward ha continuato lo sviluppo della Moto2 in vista del prosieguo della stagione 2019.   

MOTO3Celestino Vietti, autore del quarto posto nel GP d’Austria, ha svolto un buon lavoro sulla KTM 2020 dello Sky Racing Team VR46 nonostante una caduta. Vietti è stato l'unico pilota a provare la nuova moto, che ha una carenatura interamente in carbonio e un aspetto leggermente diverso. Can Öncü è rimasto in Austria per continuare il suo lavoro sulla Red Bull KTM Ajo 2019, con Jakub Kornfeil affiancato da Jason Dupasquier, pilota del FIM CEV Repsol Moto3 Junior, al debutto su una moto del mondiale.