Dopo l'infortunio al polso destro registrato dopo una caduta durante il Gp di Spagna, Khairul Idham Pawi (Petronas Sprinta Racing) continua a rimare fuori dai giochi nel campionato Moto2.
Ormai per lui la stagione si può dire conclusa, anche perchè dovrà essere sottoposto, nei prossimi giorni, al terzo intervento al polso per recuperare la frattura.
Dal team Petronas, però, è arrivata la notizia che Pawi, per la prossima stagione correrà nel campionato Moto3.

“COME IN UNA FAMIGLIA” - Il ritorno alla classe cadetta è stato fortemente voluto dal pilota malese che d'accordo con il team, ha deciso per un suo ritorno alla piccola categoria, dove, dal prossimo anno, affiancherà l'ormai veterano John McPhee.
Qui, nel 2016, Pawi riuscì a vincere sia nel Gp di Argentina che in quello di Germania, alla sua prima stagione in Moto3.
“Sono felice di rimanere in questa squadra per un’altra stagione. - ha detto il pilota malese - Mi sento come in una famiglia. Ho detto loro che volevo tornare in Moto3 e mi hanno dato questa grande opportunità. È qualcosa che volevo dal 2016, l’unico anno in cui ho partecipato al campionato del mondo Moto3. Penso di avere ancora da imparare. Avere un pilota esperto come John al mio fianco sarà molto utile. Il mio obiettivo per il 2020 è cercare di stare nel gruppo giusto. La convalescenza richiede tempo, non c'è molto da fare se non continuare a lavorare. Spero che quest'ultima operazione mi aiuti a recuperare”.

UNA SQUADRA FORTE - A parlare di questa novità è anche il team manager Johan Stigefelt:“è stato un anno complicato per Khairul Idham, siamo stati troppo ottimisti riguardo il suo ritorno in pista. A cinque gare della fine si è dovuto sottoporre di nuovo ad un intervento. In altre parole, non aveva senso farlo tornare in pista troppo presto. Nel 2020 avremo una squadra forte in Moto3 con Khairul Idham al fianco di John McPhee. Non vediamo l'ora di vederli in pista”.
Fino a fine campionato Pawi continuerà ad essere sostituito da Adam Norrodin.