Ultimo test prestagionale anche per la Moto3 a Losail. Nel terzo giorno, le temperature intorno ai 14-15 gradi e la minaccia della pioggia hanno fatto da cornice alla prima sessione di prove. Inoltre, la pioggia caratterizzerà la giornata prima che una tempesta di sabbia chiuda anticipatamente le prove nell'ultima sessione della classe di mezzo.

In questa situazione, Juanfran Guevara è stato il più veloce nell’ultimo giorno di test, ma la classifica combinata non cambia: il primato di Romano Fenati, portacolori del team Marinelli Rivacold. resta immutato grazie al miglior crono di sabato. 

I due piloti RBA Racing fanno bene da subito e Guevara si mette al comando della tabella tempi nell’ultima sessione. 2:07.649 è il miglior passaggio dello spagnolo con l’argentino Gabriel Rodrigo che si ferma al terzo posto. Tra i due piloti KTM corrono circa 0,4s.

Il primato della tre giorni è di Fenati su Honda. Il team del pilota ascolano ha lavorato principalmente sull’anteriore, unico punto in sospeso per quanto riguarda il setting. Fenati ha chiuso la giornata al quinto posto. "Oggi abbiamo girato poco, a causa del vento, ma siamo contenti del lavoro fatto fino ad adesso". Ha detto l'ascolano. "Non resta che aspettare il week end di gara"

Ottima domenica per Ayumu Sasaki: il campione della Red Bull Rookies Cup 2016 si è assestato al secondo posto a 0,176s dal primo crono. Il pilota del team SIC Racing paga invece un ritardo più grande in classifica generale, dove è settimo.

Quarto tempo per Bo Bendsneyder, Red Bull KTM Ajo, che chiude gli ultimi test del precampionato 2017 con una grande crescita. Il suo compagno di box Niccolò Antonelli invece sarà più in difficoltà rimanendo al dodicesimo posto (ma ottavo della generale).

Vicino alle prime posizioni c'è Nicolò Bulega: il portacolori del team Sky Team VR46 ha messo referto l’ottavo miglior tempo della domenica con il collega di scuderia Andrea Migno quattordicesimo. Sesto posto della combinata per Bulega.

Aron Canet ed Enea Bastianini (Estrella Galicia 0,0) non hanno preso parte alle ultime sessioni di test. Per lo spagnolo resta il crono di sabato che lo pone al terzo posto della classifica generale.

Per Fabio Di Giannantonio e Jorge Martin dei buoni test. Lo spagnolo del team Gresini è stato protagonista di una caduta durante il secondo giorno di prove che gli ha causato una contusione alla mano. Non ha preso parte ai test domenicali caratterizzati dal forte vento anche per evitare ulteriori complicazioni, ma nella classifica combinata mantiene il secondo posto. Di Giannantonio ha completato un totale di 45 giri confermando tutte le buone sensazioni fisiche già testate a Jerez pochi giorni prima.

Nell’ultima giornata di prove Tony Arbolino e Tarsuki Suzuki, entrambi alfieri del team SIC58 Squadra Corse, hanno ridotto il loro distacco dalla vetta nell’ordine dell' 1,s proseguendo il lavoro alla ricerca delle migliori sensazioni in vista della prima gara stagionale. I due piloti purtroppo sono stati frenati dal meteo critico.

Albert Arenas è il pilota Mahindra più veloce della domenica con il compagno di scuderia Lorenzo Dalla Porta che paga un gap di oltre 2 secondi dalla vetta.  c

Qui tutti i tempi e le classifiche dei test.