Diversi piloti della Moto2 e della Moto3 sono rimasti ad Alcaniz per una giornata di test al Motorland di Aragon subito dopo il GP, mentre il vincitore della gara della MotoGP Marc Márquez è rimasto nell’autodromo ma ha testato il circuito di motocross.

Tra i piloti presenti a MotorLand il leader della Moto3 Joan Mir e il leader della Moto2 Franco Morbidelli. Insieme a loro sono scesi in pista Niccolò Antonelli, Andrea Migno, Jorge Martin, Nicolò Bulega, Enea Bastianini e Arón Canet per la moto Moto3 e Simone Corsi, Mattia Pasini, Francesco Bagnaia, Jorge Navarro, Sandro Cortese, Thomas Luthi, Marcel Shrotter, Fabio Quartararo, Remy Gardner, Dominique Aegerter, Edgar Pons, Brad Binder e Xavi Vierge per la Moto2.

I 35 piloti hanno affrontato il test con l’obiettivo di mettere a punto le moto in vista dei prossimi appuntamenti transoceanici.

Con oltre sette ore di test pista ininterrotte, i piloti sono stati divisi in turni di un'ora e dieci minuti per ogni categoria senza cronometraggio ufficiale.



MARQUEZ E IL MOTOCROSS - Mentre si svolgeva l’azione in pista, il leader della MotoGP Marc Marquez è stato impegnato nel circuito di motocross che fa parte della struttura.

Il pilota Honda è rimasto infatti ad Alcaniz dopo la sua vittoria domenica per provare il circuito di motocross dove si sono cimentati anche Tito Rabat e il suo allenatore, Julian Simon, campione del mondo della 125 nel 2009.