Giornata di sole e temperature basse accolgono i piloti di Moto3 alle 9.00 in punto di questa matina. Bene gli italiani nel primo turno, ma durante il secondo turno del pomeriggio Nicolò Bulega incappa in un brutto incidente insieme ad Antonelli. Il pilota dello Sky Racing Team viene portato in ospedale a causa della dislocazione della caviglia destra che necessita di una tac e di essere rimessa in sede. Nicolò viene dichiarato “unfit” per l'intero weekend. Ma le prove continuano e nelle Fp2 arriva il miglior tempo della giornata siglato da Jorge Martin in 1:39.209. Nella classifica dei tempi combinati rimangono nelle retrovie Bastianini, Foggia (che come wild card ottiene comunque un buon quattordicesimo posto), Bezzecchi, Migno e Dalla Porta.

BULEGA MIGLIOR ITALIANO IN FP1 – Le basse temperature non aiutano i pilotini della Moto3 che fanno da apripista nel fresco delle 9 di mattina di Valencia. Le fp1 sono quindi caratterizzate da diverse cadute, tutte per la chiusura di anteriore soprattutto alla curva 10. Cadono Gabriel Rodrigo, Joan Mir, Patrick Pulkkinen, Maria Herrera e Livio Loi, fortunatamante senza nessuna conseguenza. In queste prime prove libere è Marcos Ramirez che riesce a spuntarla su tutti in 1:39.669, lo segue Jorge Martin in 1:39.889, terzo Nicolò Bulega miglior italiano delle Fp1 in 1:39.985. In quarta posizione taglia il traguardo Aron Canet (1:40.088), quinto è Juanfran Guevara a tre decimi dallo spagnolo che lo precede, sesto Bo Bendneyder in 1:40.393. Chiudono la classifica dei primi dieci Fabio Di Giannantonio in 1:40.409, ottavo Ayumu Sasaki in 1:40.511, nono Andrea Migno in 1:40.564 e decimo Gabriel Rodrigo.

MARTIN COME UN FULMINE NELLE FP2 – Non contento del secondo posto della mattina, Jorge Martin si prende la vetta della classifica con un distacco importante da Aron Canet che lo segue con quattro decimi di ritardo. Al terzo posto c'è Juanfran Guevara, quarto Joan Mir che tenta il riscatto dopo la caduta della mattina. Ayumu Sasaki chiude al quinto posto, sesto Romano Fenati che tenta il time attack finale ma conferma la sua posizione, dietro di lui Gabriel Rodrigo, ottavo Di Giannantonio, nono Ramirez , decimo Oettl. Le fp2 sono caratterizzate da due incidenti importanti: il primo ai danni di Nakarin Atiratphuvapat che è vittima di un highside e viene portato via in barella. Dalla Clinica mobile, però, nonostante la paura iniziale, viene confermato che si tratta soltanto di una forte contusione al gluteo. Va peggio, invece, a Nicolò Bulega che viene buttato a terra da Antonelli e nella caduta riporta la dislocazione della caviglia destra: weekend finito per lui.

Di seguito la classifica dei tempi combinati:

Jorge Martin 1:39.209
Aron Canet 1:39.605
Marcos Ramirez 1:39.669
Juanfran Guevara 1:39.876
Joan Mir 1:39.964
Ayumu Sasaki 1:39.966
Nicolò Bulega 1:39.985
Romano Fenati 1:40.058
Gabriel Rodrigo 1:40.060
Fabio Di Giannantonio 1:40.134