Intervistato da Motogp.com, l’italianissimo Fabio Di Giannantonio è carico per l'inizio del nuovo campionato. Per lui, non ci sono stati cambiamenti di scuderia, dato che anche per il 2018 salirà in sella alla moto del team Del Conca Gresini, ma la voglia di ottenere la vittoria è davvero alle stelle. Il numero 21 di Moto3 infatti, nel 2017 ha ottenuto ben cinque podi, ma non è riuscito a salire sul gradino più alto del podio, cosa che quest'anno ha assolutamente voglia di fare. 

TUTTO PRONTO PER IL 2018 – Dopo lo stop invernale in cui il Diggia è stato impegnato prima nella Superprestigio di Barcellona, e poi in un'operazione in cui gli è stata tolta la placca che aveva alla clavicola, fissata dopo l'infortunio della stagione passata, è arrivato il momento di pensare al prossimo campionato: “non ho provato ancora la nuova moto. Il mio compagno di squadra sta sviluppando i pezzi nuovi. Ma da quello che so, cambierà un pochettino il telaio soprattutto nella parte davanti per cercare di migliorare la stabilità in frenata. Ci saranno delle modifiche anche sul forcellone per cercare di far girare meglio la moto. So che Honda sta lavorando più sulla ciclistica che sul motore visto che quello dell’anno scorso è una buona base”.

LA PREPARAZIONE – Il pilotino della Moto3 in questo nuovo anno non vuole mancare un colpo, così anche nella pausa invernale ha deciso di optare per un po' di relax: “rispetto al passato ho cercato di riposarmi un po' di più durante l’inverno. La scorsa stagione ho iniziato presto la preparazione e sono arrivato a metà anno, verso la pausa estiva, già stanco. Quindi, questa stagione, ho cercato di rilassarmi stando con la famiglia e gli amici. Ho iniziato da poco la preparazione e non sto facendo ancora nulla di specifico. Stiamo lavorando in generale”.

FUTURO AL TOP – Scaramantico come la maggior parte dei piloti, Di Giannantonio non si scompone troppo nel pensare ai risultati del prossimo campionato, ma sa bene quali sono i suoi avversari, e perchè no sogna anche un futuro da top rider: “sicuramente voglio migliorare i miei risultati.  - conclude - Fare meglio in tutti i GP. Cercherò di interpretare delle belle gare, stare vicino al podio se non salirci; poi alla fine faremo i conti. Jorge Martin è il mio compagno di squadra, va veramente forte e quest'anno sarà un rivale di quelli tosti, il primo da battere. Tutti vogliamo essere tra i più veloci e vincere il campionato. Staremo a vedere. Al futuro ancora non ci ho pensato. Questo è il terzo anno in Moto3 e il mio sogno è salire di categoria. Però voglio cercare di meritarmelo questo salto. Spero di fare veramente bene in questo 2018 per poter puntare al passaggio di classe.”