Un nuovo anno in Moto3 tutto da scrivere per il team Sic 58 Squadra Corse che nella giornata di ieri ha presentato al Misano World Circuit la nuova formazione che scenderà in pista per questo campionato 2018. Alle redini della squadra Paolo Simoncelli, papà di Marco Simoncelli che dallo scorso anno ha deciso di intraprendere la strada delle corse, mentre da quest'anno i due piloti ufficiali saranno il confermato Tatsuki Suzuki e il neo arrivato Niccolò Antonelli (ex pilota Red Bull KTM Ajo). Ma l'impegno della squadra non prevederà soltanto la Moto3, bensì anche la European Talent Cup ETC con Matteo Bertelle, Mattia Falzone e Matteo Patacca e il FIM CEV Junior Moto3 Championship con Yari Montella e Bruno Ieraci.

CHE FATICA, MA CHE SODDISFAZIONE - “Fare il mondiale è una faticaccia  - ha detto Paolo Simoncelli - Tra le più belle per fortuna. E’ mettersi in gioco, è costruire un mattoncino alla volta , è rischiare tanto e noi ne sappiamo qualcosa, per semplice e pura passione. Quando ho iniziato questa avventura non ero così sicuro che avrei avuto tutta la forza, il coraggio e la personalità per superare l’enorme mancanza che aveva creato Marco dapprima trascinandomi nel circo del mondiale e poi abbandonandomi lì. Ai primi GP ho creduto di non farcela. Poi gara dopo gara, emozione dopo emozione ho capito che anche l’adrenalina, la competizione, l'odore delle gomme mi mancavano. In fondo sono parte di una vita vissuta accanto a Marco e sulla bilancia dei pro e dei contro loro non hanno rivali.”

UNA SQUADRA, UNA FAMIGLIA - La parola è passata poi al duo di pilotini della Moto3 che quest'anno avrà come novità l'arrivo di Antonelli: “per prima cosa voglio ritrovare quella serenità che mi servirà in stagione per tornare a competere nelle posizioni di testa: qui c'è un'atmosfera molto familiare e i risultati dei primi test sono molto incoraggianti".  Dello stesso parere e felice di avere un nuovo compagno di squadra il giapponese Tatsuki Suzuki:”sono felice di averlo come compagno di squadra, è molto bravo e potremo aiutarci per portare alla squadra risultati importanti."