Il primo turno di prove libere della Moto3 sul circuito di Jerez ha confermato che il nuovo asfalto ha consentito ai piloti di abbassare fin da subito i tempi rispetto a FP1 dello scorso anno.

La prima sessione parla italiano: a siglare il miglior tempo è infatti Fabio Di Giannantonio: il pilota del team Del Conca Gresini ha fermato il cronometro sull’1:47.159. Una prestazione che gli permette di svettare per 0,3s su Aron Canet, alfiere del team EG 0,0, e per mezzo secondo su Phillip Oettl, portacolori del team Sudmetal Schedl Racing.

Quarto tempo, infine, per Jorge Martin, l’altro pilota del team Del Conca Gresini che aveva mantenuto il primato della tabella dei tempi fino alle battute conclusive. A completare la top 5 è lo spagnolo Marcos Ramires.

La top 10 - Il secondo degli italiani è Enea Bastianini: il portacolori del team Leopard Racing è settimo e precede  Amdrea Migno, Lorenzo Dalla Porta e Tony Arbolino.

Quest’ultimi è protagonista di un inizio aggressivo. “Finalmente siamo in Europa, di fronte a uno dei pubblici più belli e calorosi della stagione”, ha detto Arbolino. “Abbiamo voglia di dare il massimo perché qua abbiamo girato forte nei test invernali e sappiamo come fare per andare forte. Dobbiamo mettere a punto dei piccoli dettagli sul set up ma possiamo far tutto”. E per diversi passaggi il rookie ha navigato addirittura nelle prime tre posizioni.

Bezzecchi cade - Da segnalare la caduta di Marco Bezzecchi alla curva 2. Il pilota Redox PruestelGP ha perso il controllo dell’anteriore ed è scivolato. Nessun problema fisico ma ha dovuto accontentarsi del 14° crono, due posizioni davanti a Dennis Foggia, alfiere dello Sky Racing Team VR46.

Qui i tempi del primo turno di prove libere della Moto3.