I principali contendenti al titolo nel mondiale Moto3 arrivano a Kuala Lumpur pronti a sfidarsi per laurearsi campioni della classe cadetta. Jorge Martin conduce la classifica iridata a quota 215 punti, 12 in più di Bezzecchi.

Il GP di Australia ha confermato che si tratta di una classe veramente combattuta. Nelle ultime curve sono stati in dieci a giocarsi il successo e il verdetto, per quanto concerne la lotta per il campionato, ha visto il successo dello spagnolo del team Del Conca Gresini Moto3, quinto con 11 punti al traguardo. Bezzecchi, invece, è ripartito da Phillip Island con uno ‘zero’, buttato fuori gara da Gabriel Rodrigo, reo di una manovra oltre il limite.

Con il secondo posto in Australia, invece, è ancora in corsa per la corona iridata Fabio Di Giannantonio.

Martin campione se… – MotoGP.com ha stilato una serie di statistiche sulle possibilità di Martin per chiudere anticipatamente il discorso titolo. Allo spagnolo è sufficiente estendere il suo vantaggio a 25 punti su Bezzecchi: non di più. Se infatti i due dovessero finire a pari punti, Jorge Martin sarebbe campione grazie al maggior numero di vittorie.

Quindi se Martin vincesse in Malesia, Bezzecchi dovrebbe concludere almeno quarto per mantenere vive le sue speranze, ma Di Giannantonio sarebbe tagliato fuori dalla corsa al titolo.

Martin potrebbe diventare campione anche se finisce secondo e Bezzecchi non fa meglio del nono posto e il ‘Diggia’ non va a podio. Martin vince anche se arriva terzo, il Bez arriva oltre il 13esimo posto e Di Giannantonio prende un punto. Infine, titolo per Martin anche se è quarto, Bezzecchi non fa punti e il collega di box non fa meglio che l’ottavo posto.

Da assegnare anche il titolo come miglior rookie. Jaume Masia è stato fermato da una caduta con infortunio ma potrebbe essere già in sella a Sepang. Dennis Foggia, suo rivale a 11 punti, è invece stato costretto allo zero in Australia dopo il contatto in corsa con Tony Arbolino.