Can Oncu ha sorpreso tutti debuttando nella classe cadetta del Motomondiale come wild card a Valencia e conquistando subito una strepitosa vittoria. Un successo che ha rischiato di svanire nelle fasi conclusive, quando Oncu aveva sette secondi di vantaggio, ma alla curva 6 ha rischiato brutto: è riuscito a tenere su la moto e ha vinto comunque un margine di ben 4 secondi sul primo dei suoi inseguitori, Jorge Martin (leggi qui).

Un trionfo che proietta il portacolori del team Red Bull KTM Ajo nella storia del Motociclismo: il pilota turco, con i suoi 15 anni e 119 giorni batte il primato di Scott Redding ed è il più giovane vincitore in Moto3. Il britannico, infatti, che deteneva il record dal 2008, aveva 15 anni e 170 giorni.

Non soltanto: Oncu ha vinto al debutto, essendo una wild card a Valencia, e questo non avveniva dal lontano 1991, quando Noboru Ueda si aggiudicò il GP del Giappone.

LA SUA STORIA - Ma chi è Can Oncu? Iniziamo con le sue origini: è un pilota turco, pupillo del pluricampione del mondo della Supersport Kenan Sofuoglu. Oncu arriva dalla Red Bull Rookies Cup, nota fucina di talenti che accompagna il Motomondiale, e nella quale ha vinto il titolo quest'anno. Ma prima ancora era niente meno che un pilota di motocross e di supermoto.

Poi, dagli sterrati, è passato alla pista, e forse questa sua facilità di guida sul bagnato che gli ha permesso di conquistare la vittoria a Valencia gli deriva proprio dalla sua esperienza – per quanto giovanissimo – in off road.

“Mio padre ha sempre guidato le moto, da 500 a 1100 cc”, racconta Can. “Quando avevamo 4 anni comprò due minimoto per me e per il mio fratello gemello Deniz. Da allora ha continuato ad allenarci”.

Can ha corso nel Motocross est-europeo e nel campionato europeo Supermoto, nella classe 85: nel 2014 si è laureato campione continentale e l’anno dopo vicecampione alle spalle proprio del fratello gemello.

LE IDEE CHIARE - I suoi obiettivi dichiarati alla vigilia della scorsa stagione della Red Bull Rookies Cup sono chiari: “Voglio continuare a progredire, vincere la Red Bull MotoGP Rookies Cup, poi diventare campione del mondo della Moto3 e della Moto2 e il mio obiettivo principale è diventare un pilota professionista in MotoGP e campione del mondo della MotoGP”, aveva detto Can.

Il primo traguardo lo ha raggiunto, conquistando quest’anno il titolo della Red Bull Rookies Cup, ancora una volta davanti al fratello. Nella storia con il record di Valencia c’è già… non ci resta che attendere per i prossimi obiettivi!

Di certo c’è che il pilota turco correrà l’anno prossimo tutta la stagione mondiale in Moto3 sempre con il team Red Bull KTM Ajo.