Parlano italiano le qualifiche della Moto3 a Silverstone con Tony Arbolino che ha conquistato la pole position siglata con un tempo di 2:11.631.
A portare alti i colori dell'Italia c'ha pensato però anche il leader del mondiale Lorenzo Dalla Porta che si è piazzato secondo alle spalle dell'alfiere del team Snipers:”partire davanti domani sarà importante” – ha detto il toscano che oggi può gioire non solo per aver centrato la prima fila, ma anche per la dodicesima posizione del suo diretto avversario Aron Canet.

SPETTACOLO ARBOLINO – Ma la gioia più grande è senza dubbio quella di Tony Arbolino, non solo per il risultato in qualifica, ma anche per il weekend che ha portato avanti fino ad oggi dato che il pilotino del team Snipers è sempre riuscito a stare in vetta alla classifica conquistando anche il record della pista e portando a casa la terza pole stagionale:“sono veramente contento – ha detto al parco chiuso - è stato un giorno incredibile, il team ha fatto un ottimo lavoro e sono motivato per domani speriamo di continuare così.”

ANCORA ITALIANI – A festeggiare insieme ad Arbolino e a Dalla Porta, sono anche gli altri piloti italiani che sul circuito britannico stanno dimostrando di saperci davvero fare: quinto piazzamento per Niccolò Antonelli alle spalle di Raul Fernandez e Ayumu Sasaki, mentre settimo è arrivato il pilota dello Sky Racing team VR46 Celestino Vietti Ramus che è dovuto passare dal Q1.
Fuori dalla top ten ma comunque sempre nelle posizioni che contano in ottica gara Tatsuki Suzuki, il giapporiccionese del Sic58 Squadra Corse, mentre Romano Fenati e Andrea Migno sono andati ad occupare la quattordicesima e la quindicesima posizione.
Sono rimasti invece molto più indietro Dennis Foggia (ventesimo) e Stefano Nepa (ventitresimo) che non sono riusciti a risalire dal Q1.

La classifica

Tony Arbolino 2:11.631
Lorenzo Dalla Porta 2:12.710
Raul Fernandez 2:12.112
Ayumu Sasaki 2:12.328
Niccolò Antonelli 2:12.363
John McPhee 2:12.388
Celestino Vietti 2:12.496
Ai Ogura 2:12.542
Marcos Ramirez 2:12.566
Sergio Garcia 2:12.608