Non si scherza più al Misano World Circuit Marco Simoncelli e nelle qualifiche della Moto3, fin dal Q1 si è scatenata la bagarre con i piloti italiani che hanno cercato di risalire: obiettivo centrato con Antonelli, Suzuki e Fenati, passa anche Canet.
Ma è solo nel Q2 che è arrivata la pole position della giornata, grazie allo strabiliante giapporiccionese Tatsuki Suzuki che ha stampato la sua prima pole in carriera in 1:42.844.

MAGIA SIC58 - Si veste di magia, il sabato di Misano per la classe cadetta con il pilota del team Sic58 Squadra Corse che riesce a centrare la pole position e che domani partirà davanti ad Aron Canet (Max Racing team) e all'italiano Tony Arbolino.
“Siamo troppo forti – è il commento del team manager Paolo Simoncelli - sono contento per Tatsu, aveva sfiorato la pole a Jerez quindi se lo meritiva.”
Sesta piazza, invece per Niccolò Antonelli, l'altro pilotino del team SIC58, anche lui passato dal Q1 come il compagno.

FORZA RAGAZZI - Ma oltre al team Sic58, c'è altro da festeggiare, perchè le qualifiche di Misano parlano molto bene italiano con la terza posizione di Tony Arbolino, la quinta posizione di Celestino Vietti Ramus (Sky Racing team VR46), la sesta di Niccolò Antonelli e la settima di Lorenzo Dalla Porta (Leopard Racing).
Le qualifiche dell'attuale leader del mondiale hanno lasciato tutti con il fiato sospeso fino a fine turno, in quanto, dopo essere caduto è rientrato al box ma nonostante il lavoro incessante dei meccanici sulla sua moto, non è riuscito a rientrare in pista. Molto buono in ottica gara anche il decimo tempo di Andrea Migno che domani partirà dietro ad Albert Arenas e a Marcos Ramirez. Tredicesima posizione, invece, per l'altro pilota Sky Racing team VR46 Dennis Foggia.

KO FENATI - Chi invece non ha potuto sorridere è Romano Fenati, per lui un sabato da dimenticare: prima la caduta in Q1 senza conseguenze che lo ha visto rientrare in pista dopo un breve passaggio al box e fare il quarto tempo utile per il passaggio in Q2.
E dopo, un'altra caduta nei primi giri della Q2 che lo hanno definitivamente messo ko.

Le qualifiche:
Tatsuki Suzuki 1:42.844
Aron Canet 1:42.965
Tony Arbolino 1:42.971
Jaume Masia 1:43.051
Celestino Vietti 1:43.094
Niccolò Antonelli 1:43.171
Lorenzo Dalla Porta 1:43.185
Albert Arenas 1:43.297
Marcos Ramirez 1:43.336
Andrea Migno 1:43.369