Il 3 gennaio a Buenos Aires sarà presentato il team HRC con i piloti ufficiali Joan Barreda, Paulo Goncalves, Helder Rodrigues, Jeremias Israel e Laia Sanz, ma anche con i portacolori dell'Honda South America Rally Team (HSA Rally Team), che vedrà al via Javier Pizzolito, Jean Azevedo, Daniel Gouet, Pablo "Cacha" Rodriguez e Demian Guiral. Tutti i piloti, ufficiali e non, hanno preso parte ad una speciale sessione di allenamento in vista della estenuante competizione che si svolge in Sud America. Ad aspettarli, un percorso di oltre 9,000 km. Tutto è stato preparato nei minimi dettagli, anche quelli che possono sembrare insignificanti - dicono in Honda - perché per avere una chance di conquistare la Dakar occorre fare molto più che allenarsi ad essere veloci: serve un lavoro a monte che richiede grande metodica. Le moto, Honda CRF450 Rally, sono già in Argentina, partite dal porto francese di Le Havre oltre un mese fa. I piloti, invece, stanno continuando la loro preparazione fisica, facendo palestra, bicicletta e percorsi di montagna, per abituare il proprio fisico alle altitudini che li aspetteranno durante la gara. DakarHonda Non solo: i piloti si sono preparati anche sotto il profilo meccanico. Per non lasciare niente al caso, gli alfieri del team HRC Joan Barreda, Paulo Goncalves, Helder Rodrigues, Jeremias Israel e Laia Sanz hanno partecipato ad un corso di tre giorni all'Insitituto de Seguridad Honda in Spagna, dove hanno "spogliato" e ricostruito la CRF450 Rally.

Fiammetta La Guidara