Il pilota comasco  Marco Fioletti, che ha conquistato anticipatamente il mondiale Trial 125  a fine luglio negli Stati Uniti, ha dettato legge anche a Pacos de Ferreira. Fioletti non si è fermato e sabato e domenica, in Portogallo, ha vinto nuovamente le due giornate del penultimo round del Campionato del Mondo.  Anche su un terreno polveroso il pilota lombardo ha detto la sua, nelle stesse ore in cui Toni Bou conquistava il suo nono titolo mondiale outdoor nella categoria World Pro. A Pacos de Ferreira il pilota del Team Trial Junior FMI ha mantenuto alta la concentrazione per tutto il fine settimana ed è riuscito a totalizzare punteggi molto bassi rispetto ai suoi rivali. L’unica penalità del sabato e le 13 della domenica gli hanno permesso di chiudere il weekend davanti allo spagnolo Gabriel Giro e al francese Maxime Varin. Buone indicazioni anche da parte di Luca Petrella, che nella classe World Cup è entrato nella top ten del secondo giorno, quando ha percorso l’ultimo giro di gara in testa. Tra gli altri italiani, bella prova di Filippo Locca, secondo di giornata nel Day 2 sempre nella World Cup. “Fioletti in questa occasione ha dimostrato grande maturità, riuscendo a concentrarsi anche a risultato ormai acquisito”, ha detto Fabio Larceri, Presidente del Settore Tecnico FMI. “Ora rimane solo l’ultima gara in Spagna, in cui mi aspetto di vedere Marco ancora molto attento e pronto alla gara. Buone indicazioni anche da Petrella e dagli italiani in generale, che fortunatamente riescono spesso ad inserirsi nelle posizioni che contano”. Il Mondiale Trial terminerà questo fine settimana in Spagna, a Jerez de la Frontera.