Tutto è pronto per il debutto della stagione 2016 del mondiale Enduro che prende il via questo weekend e che per la prima volta si correrà in in Marocco ad Agadir. Altra novità, ancora più succulenta, è la presenza della  nuova categoria EnduroGP che è di fatto una classifica assoluta delle classi E1, E2, E3, mentre dal 2017 diventerà una vera e propria classe e  raggrupperà le moto 2T di 250 e 300cc e le 4T di 300, 350, 450 e 500 cc. Il mondiale avrà quindi, dall'anno prossimo, meno classi: la E1 (per le 2T 125 e le 4T 250) e la EnduroGP, oltre alla EJ "Under 23” e la EY 125 2T “Under 21”. Da tenere d'occhio il nostro Alex Salvini che dopo il titolo iridato della E2 vinto nel 2013 e i due secondi posti del 2014 e 2015, quest’anno punta all'iride in sella alla  Beta 430 RR. Attesi protagonisti anche Davide Guarneri,  Christophe Nambotin, Mathias Bellino, Loic Larrieu, Robert Tailor, Cristobal Guerrero e il quattro volte idiridato Ivan Cervantes.
Nella E3, i nostri Manuel Monni eThomas Oldrati se la vedranno soprattutto con Johnny Aubert.
La pista è lunga 58 km e si snoda intorno ad Agadir: i piloti dovranno percorrerla tre volte nei due giorni d gara, con un controllo orario situato nel paddock, che sarà nella Piazza Al-Amal di Agadir. L'enduro Test, vicino a Aourir, è molto insidioso e tecnico, mentre il Cross test sarà situato vicino allo stadio di Adrar. L'Xtreme Test dovrebbe offrire delle belle immagini: si svolgerà infatti vicino alla Casbah Oufella, che guarda su Agadir e sull'Oceano.
Fiammetta La Guidara