Sabato 27 e domenica 28 maggio si disputerà il GP d’Italia Enduro 3570.it Città di Spoleto valido come terza prova del Campionato del Mondo EnduroGP 2017. Il GP d’Italia Enduro 2017 sarà dunque la gara più attesa, voluta, cercata, già preparata nei mimimi particolari dal Moto Club Spoleto dopo la splendida edizione del round dei Campionati Assoluti d’Italia organizzati nel 2015 nella cittadina umbra. Un'evento ricco di storia e significati per tutto il circus del Campionato Mondiale, per i suoi piloti e per gli appassionati.
Il GP d’Italia Enduro si materializzerà a Spoleto (PG), per transitare da luoghi destinati ad entrare nella storia dell'enduro "Made in Italy", proprio nell'anno del dopo terremoto che ha colpito questa zona del Centro Italia nell’agosto 2016. Anche per il Mondiale Enduro il GP d’Italia è un riabbracciarsi con aspre mulattiere e passaggi difficoltosi e spettacolari come saranno tutte le tre differenti prove speciali: Enduro Test, Cross, Test, Extreme Test, oltre alla speciale prologo della serata di venerdì tracciata all’interno dello Stadio che sarà disputata prima dell’arrivo delle moto al parco chiuso.

ORGANIZZAZIONE “MONDIALE” - “Già da oltre ani anno stiamo lavorando per questo GP d’Italia 2017 di Spoleto confermando l’impegno del Moto Club Spoleto nell’organizzare una gara "mondiale" in grado di richiamare piloti da tutto il mondo e dai quattro continenti della terra – spiega Daniele Cesaretti, presidente del M.C. Spoleto - spero in un risultato positivo per i piloti italiani anche se per tutti noi del Moto Club Spoleto e per il nostro pilota Tommaso Montanari. La vittoria più bella l’abbiamo già ottenuta nel poter organizzare con la collaborazione di tutti i Comuni interessati, e dai vari Enti quella che potremmo definire una super gara che il nostro staff tecnico sta ancora definendo. Il nostro staff comprenderà circa trecento persone addetti ai vari servizi, oltre alle varie Forze dell'Ordine, volontari della Protezione Civile e altri ancora, tutti insieme per assicurare il perfetto svolgimento della gara".

Speranze, motivazioni, consapevolezza d’essere tra i migliori sei piloti della classifica del Campionato Mondiale Enduro. Questo lo stato d’animo di Giacomo Redondi (Honda-RedMoto), miglior pilota italiano della nuova classe EnduroGP e dei giovani Davide Soreca (Honda-RedMoto) e Andrea Verona (TM), questi ultimi al comando delle classi EJ ed EY, alla vigilia del GP d’Italia Enduro 3570.it Città di Spoleto che prenderà il via venerdì 26 maggio con la disputa della speciale prologo in programma dalle 18.00 presso lo Stadio di Calcio di Spoleto.

REDONDI E SALVINI PUNTE DI DIAMENTE AZZURRE IN ENDUOGP - Insieme a Redondi nella EnduroGP è atteso a una grande prova l’iridato E2 del 2013 Alex Salvini (Beta) che rientrerà alle gare da un infortunio alla spalla destra patito nel precedente GP di Spagna. Altro pilota della “pattuglia tricolore” da seguire nella EnduroGP, sarà Deny Philippaerts (Beta-Boano). Da segnalare purtroppo l’assenza per la frattura della clavicola destra del ternano Tommaso Montanari (Beta-Boano). “Pilota del Moto Club Spoleto che abita a una ventina di chilometri dalla città umbra, Montanari ha sperato fino all’ultimo di poter essere al via di questa gara di casa ma alla fine ha dovuto arrendersi all’evidenza dell’impossibilità di gareggiare. Redondi, Salvini e Philippaerts dovranno fare i conti con un agguerrito gruppo di avversari capitanati dall’australiano Matthew Phillips (Sherco), iridato 2016 delle classi E2 ed EnduroGP e attualmente leader della EnduroGP. Tra i sicuri avversari di Phillips figurano l’inglese Steve Holcombe (Beta), il finlandese Antti Helsten (Husqvarna), i due francesi Loic Larrieu (Yamaha 450 4T) e Christophe Nambotin (KTM).

ENDURO2 TUTTI CONTRO REMES - Nella classe Enduro2 è il finlandese Eero Remes (TM) ad indossare le vesti di favorito. Due volte iridato nelle ultime due stagioni con la pesarese TM 250 4T e vincitore di tre delle quattro giornate di gara disputate fino a ora, Remes ha già dimostrato di essere un pilota polivalente, in grado di essere velocissimo e aggressivo su ogni tipo di terreno e prova speciale. Nel GP d’Italia Enduro 3570.it di Spoleto, Remes dovrà sicuramente vedersela con il giovane spagnolo Josep Garcia (KTM), l’inglese Jamie McCanney (Yamaha) e l’austriaco Raucheneker (Husqvarna). Obiettivo “Top Five” per il bergamasco Thomas Oldrati (Husqvarna), ora ottavo nella classifica provvisoria di questa classe, mentre sono attesi a riscattare la sfortuna patita nei precedenti due GP di Finlandia e Spagna, Manuel Monni (TM) e Davide Soreca (Honda-RedMoto). Stesso discorso per gli altri due azzurri Rudy Moroni (KTM) e Gianluca Martini (Suzuki-Valenti).

EJ, DAVIDE SORECA ALL’ATTACCO - Occhi puntati nella EJ sul pilota di Bordighera, Davide Soreca (Honda-RedMoto) primo in classifica con l’obiettivo di confermare la propria leadership in questa classe davanti agli inseguitori Persson (Yamaha) e Mirabet (Sherco). Tra gli avversari più temibili di Soreca, figura soprattutto l’inglese Freeman (Beta-Boano), mentre ci si attende una buona prova dal piemontese Matteo Cavallo (Beta-Boano) vincitore della classifica assoluta nell’ultima prova dei Campionati Assoluti d’Italia di aprile a Viverone.

EY. ANDREA VERONA SPERANZA AZZURRA - Nella EY 125 2T riservata ai giovani “Under 21” è il vicentino Andrea Verona (TM) a far sperare gli appassionati dell’enduro italiano. Verona, infatti, ha vinto tutte le giornate di gara disputate in Finlandia e Spagna, confermando le proprie aspirazioni di puntare veramente in alto quest’anno.

WEEK-END RICCO - l programma del Gran Premio d’Italia 3570.it Città di Spoleto non è solo legato al Mondiale perché a tutti i licenziati FMI è stato riservato il trofeo MBE Enduro World, una vera a propria gara nazionale di enduro con la differenza, rispetto al Mondiale, di essere disputata su 2 giri anziché 3 per un totale di due gare da correre sabato 27 e domenica 28.
L’Arena sarà aperta tutti i giorni, dal pomeriggio, per spettacoli di cabaret cui si potrà assistere pagando un biglietto dal prezzo fisso e basso, voluto per consentire a tutti di partecipare e allo stesso tempo all’organizzazione di recuperare, almeno in parte, le ingenti spese sostenute, mentre sabato sera uno spettacolo pirotecnico illuminerà il cielo sopra la Chiesa di San Pietro
 
Programma Ufficiale 
 
Mercoledì 24 maggio
Ore 15.00 Apertura area Paddock
Giovedì 25 maggio
Ore 9.00 Apertura area paddock 
Ore 10.30 Apertura area expo
Ore 14.00 Apertura Headquarters
Ore 14.00 Apertura area Training
0re 14.00 Apertura sala Stampa
Ore 18.00 Chiusura area Training
Ore 18.00 Meeting organizzatori e Race Director  
Ore 19.00 Aperitivo di benvenuto area paddock Hospitality MCS1921
Venerdì 26 maggio
Ore 9.00 1st Race Direction Meeting
Ore 11.00 Apertura controlli amministrativi
Ore 11.30 Apertura controlli tecnici e amministrativi
Ore 14.00 Chiusura controlli tecnici e amministrativi
Ore 14.30 2nd Race Direction Meeting
Ore 16.00 Briefing Piloti
Ore 18.00 Super Test (Stadio comunale BPS Arena)
Ore 21.00 Fine super test 
Ore 21.30 Spettacolo Free Style Motocross Daboot (Stadio comunale BPS Arena)
Ore 22.00 Alvaro Vitali e Stefania Corona in” Puzzle Sound “(Stadio comunale BPS Arena)
Ore 22.30 Gianni Cinelli Live Show Ganjaman (Stadio comunale BPS Arena)
Ore 23.00 Spettacolo Free Style Motocross Daboot (Stadio comunale BPS Arena)
Sabato 27 maggio
Ore 9.00 Partenza gara 1
Ore 10.00 Apertura area Expo
Ore 11.00 Apertura KTM Baby Motor Park
Ore 16.00 Circa Super test Fine gara 1 (Stadio Bps Arena diretta Tv)
Ore 17.00 Premiazioni gara 1 (Stadio Bps Arena)
Ore 17.15 3rd Race Direction Meeting
Ore 19.00 Radio Pinky  (Stadio Bps Arena)
Ore 19.30 Spettacolo Hip Hop (Stadio Bps Arena)
Ore 21.00 Spettacolo Free Style Motocross Daboot (Stadio comunale BPS Arena)
Ore 22.00 Dario Ballantini Live Show (Stadio comunale BPS Arena)
Ore 23.00 Spettacolo Free Style Motocross Daboot (Stadio comunale BPS Arena)
Ore 23.50 Spettacolo Pirotecnico (Paddock)
Domenica 28 maggio
Ore 9.00 Partenza gara 2
Ore 10.00 Apertura area expo
Ore 10.30 Apertura KTM Baby Motor Park
Ore 16.00 Circa Super test Fine gara 1 (Stadio Bps Arena diretta Tv)
Ore 17.30 Premiazioni Gara 2

CLASSIFICHE DI CAMPIONATO DOPO I PRIMI DUE GP DI FINLANDIA E SPAGNA 
Classe EnduroGP: 1. Phillips (Aus-Sherco), punti 88; 2. Holcombe (GBR-Beta), 80; 3. Hellsten (Fin-Husqvarna), 74; 4, Larrieu (Fra-Yamaha), 61; 5. Nambotin (Fra-KTM), 55; 6. Redondi (Ita-Honda-RedMoto), 53; 7. Watson (GBR-KTM), 51; 8. Charlier (Fra-Husqvarna), 50; 9. Tarkkala (Fin-Beta), 38; 10. Guerrero (Spa-Yamaha), 36; 11. Philippaerts (Ita-Beta-Boano), 35; 14. Salvini (Ita-Beta), 20. 
Classe Enduro2: 1. Remes (Fin-TM), punti 95 ; 2. Garcia (Spa-KTM), 79; 3. McCanney  J. (GBR-Yamaha), 75; 4. Raucheneker (Aut-Husqvarna), 67; 5. Stigell (Fin-Husqvarna), 62; 6. Sanders (Aus-KTM), 52; 7. McCanney D. (GBR-Husqvarna), 49; 8. Oldrati (Ita-Husqvarna), 45; 9. Barragan (Spa-Gas Gas), 39; 10. Guarneri (Ita-Honda-RedMoto), 38; 15. Monni (Ita-TM), 23; 17. Moroni (Ita-KTM), 18; 20. Martini (Ita-Suzuki-Valenti), 15.
Classe EJ: 1. Soreca (Ita-Honda-RedMoto), punti 89; 2. Persson (Ewe-Yamaha), 77; 3. Mirabet (Spa-Sherco), 66; 4. Hanninen (Fin-Husqvarna), 57; 5. Pohjola (Fin-Husqvarna), 50; 6. Freeman (GBR-Beta), 47; 7. Olenius (Fin-Honda-RedMoto), 43; 8. Cavallo (Ita-Beta), 38; 9. Olsen (Swe-KTM), 34; 10. Andersson (Swe-KTM), 32; 18. Spandre (Ita-Suzuki), 21; 24. Facchetti (Ita-TM), 12.
Classe EY: 1. Verona (Ita-TM), punti 80; 2. Svard (Fin-Husqvarna), 73; 3. Haljala (Fin-Husqvarna), 47; 4. Barbosa (Chi-Husqvarna), Le Quere (Fra-TM), 42. 6. Iscla (Spa-KTM), Ahtila (Fin-KTM), 36; 8. Toukola (Fin-KTM), 34; 9. Tomas (Spa-Husqvarna), 32; 10. Kalle (Fin-Husqvarna), 28.