Gli Assoluti d’Italia-Coppa FMI/Coppa Italia Maxxis di Enduro  hanno preso il via nel territorio della Franciacorta, con il primo round a Passirano, in un weekend caratterizzato anche da qualche fiocco di neve.

Una gara intensa, arricchito da una cornice di pubblico che ha animato il paddock fin dal primo pomeriggio mentre si svolgevano le operazioni preliminari. Tanti gli appassionati che sono accorsi nel bresciano per ammirare la prima sfida dei campioni dell’Enduro che hanno dato vita sabato sera, al prologo in notturna a Monterotondo, valido anche per l’X-CUP Maxxis – Galfer.

Tra due ali di folla i  243 atleti al via si sono dati battaglia per segnare il miglior tempo in un susseguirsi di spettacolo e adrenalina; i primi a sfidare le difficoltà di questa speciale sono stati i concorrenti della Coppa Italia, seguiti poi dagli Assoluti d’Italia. A vincere il prologo è stato Thomas Oldrati, che ha fatto registrare il miglior tempo su Davide Soreca e Davide Guarneri.

L’indomani, cinque prove hanno impegnato gli atleti per quattro giri - tre per la Coppa Italia - per un totale di venti speciali e quasi un’ora e mezza di cronometrato. A caratterizzare la giornata di domenica è stato il vento freddo che a partire dal secondo giro ha messo a dura prova i piloti e gli spettatori.

La battaglia per la vittoria assoluta ha visto la lotta tra Alex Salvini e Andrea Verona, con il vicentino che ha impensierito non poco il campione bolognese. Ma alla fine Salvini è riuscito ad imporsi sul finale di gara per 22 secondi. Sul terzo gradino del podio si è piazzato Matthew Phillips. Quinto posto per Thomas Oldrati, alle spalle di Christophe Charlier, sesta piazza per Davide Guarneri. A completare la top ten, Brad Freeman, settimo, Matteo Cavallo, Maurizio Micheluz e Davide Soreca, al comando nelle prime battute ma rallentato da un infortunio alla mano sinistra.

 Il prossimo appuntamento è fissato per il 25 marzo a Sanremo.