Il SuperEnduro è soprattutto spettacolo, e sono stati oltre 13 mila gli spettatori che hanno affollato la suggestiva Tauron Arena di Cracovia per assistere alla prima prova del mondiale indoor. Al centro dell’arena i piloti si sono dati battaglia come "gladiatori moderni" in sella ai loro cavalli d’acciaio.

I piloti hanno affrontato le tre manche che compongono la gara tra giochi di luci, musica ed effetti speciali. Salti spettacolari, ostacoli da superare e sorpassi mozzafiato hanno tenuto l’attenzione del pubblico costantemente concentrata su quello che succedeva in gara dal primo all’ultimo giro.

LA CRONACA - Ad imporsi è stato l’idolo di casa Taddy Blazusiak su KTM. Un infortunio ha impedito al campione del World Enduro Super Series Billy Bolt di disputare questo primo round del Campionato del mondo SuperEnduro. In Polonia Sidi ha potuto però contare sulla solida coppia sempre del team Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing composta dal fresco campione AMA Endurocross Colton Haaker e dall’esperto pilota di enduro indoor Alfredo Gomez. L’americano Haaker terzo in gara1, secondo in gara2 e terzo in gara3 è salito sul terzo gradino del podio finale del GP di Polonia. Lo spagnolo Gomez, quarto nella classifica finale, ha avuto la soddisfazione di mettere tutti in fila e fare sua la gara3. Per l’altra stella del team Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing Billy Bolt il rientro in gara dovrebbe avvenire a inizio 2019.

Il prossimo appuntamento con lo show del SuperEnduro sarà in Germania alla SachsenArena di Riesa il 5 gennaio. Il mondiale continuerà poi in Spagna il 26 gennaio, in Ungheria il 9 febbraio e nei Paesi Bassi il 9 marzo.