A Leon, in Messico, ultima prova del Mondiale Motocross, solo due giri in qualifica per Jeffrey Herlings, che in tutta la giornata di sabato non ha mai provato a fare un giro veloce, evitando di fare i salti lunghi e i doppi. Pallido e smagrito, la sua condizione in pista sembra problematica e pensare di vederlo lottare nelle due manche di domenica per provare a mantenere la testa della classifica iridata, per vincere il terzo titolo MX2, è davvero difficile. Ma da lui ci si può anche aspettare di tutto, potrebbe aver volutamente evitato ogni sforzo alla gamba per dare tutto nelle due gare che contano. In serata avrà un controllo in ospedale per valutare le condizioni del femore. La manche di qualifica MX2 è andata al suo compagno di squadra Jordi Tixier, improvvisamente risvegliatosi con il ritorno del suo compagno di squadra. Secondo Dylan Ferrandis, terzo Romain Febvre. Pista un po’ in stile supercross e meteo buono. Quarta pole di Max Nagl in MXGP. Il tedesco di HRC, autore della doppietta nell’ultimo GP disputato, Trindade in Brasile, è scattato in testa e non ha più mollato la prima posizione. Secondo posto per Tony Cairoli, terzo Kevin Strijbos, poi Paulin, Van Horebeek e Davide Guarneri, sesto. Dodicesimo David Philippaerts. Domenica diretta delle seconde manche su Italia 2: alle 22:10 la MX2 e alle 23:10 la MXGP.

Stefano Taglioni

Herlings2