Sarà il tracciato romano di Malagrotta ad ospitare domenica 5 febbraio il secondo round degli Internazionali d’Italia MX SDV Series 2017. Considerati fondamentali dai più forti piloti del mondo come “preparazione” in vista dell’inizio del campionato iridato, gli Internazionali sono da sempre un banco di prova utile per saggiare la condizione fisica (e tecnica) a poche settimane dal primo round stagionale e soprattutto per confrontarsi con i rivali. Ulteriore motivo di partecipazione dei piloti più famosi della specialità è il montepremi (120.000 euro) di livello “mondiale”. 

TRACCIATO AL TOP - Dopo i lavori di messa a punto, la pista romana si presenta in condizioni ottimali e tutto è pronto nel paddock per accogliere i campioni del motocross ed i mezzi dei loro team. Il primo a scendere in pista sarà Claudio Federici (ex-pilota romano del mondiale con il Team De Carli) con una GoPro sul proprio casco, per filmare e commentare le immagini che apriranno le trasmissioni in live streaming alla domenica. Grande il lavoro svolto dagli addetti alla pista, per riconfigurare ed allargare il tracciato, adeguandolo all’altissimo livello dei piloti in gara.

ASSALTO AZZURRO IN MX2 - Nella MX2 sarà Michele Cervellin (Honda HRC MX2) a guidare assieme a Samuele Bernardini (TM Factory) ed Ivo Monticelli (Marchetti Racing Team KTM), l’assalto azzurro alla tabella rossa di Jorge Garcia Prado (Red Bull KTM Factory Racing). Nutrita l’agguerrita pattuglia dei piloti Yamaha, con Benoit Paturel, Alvin Ostlund e Brent Van Doninck (Kemea Yamaha Yamalube Racing Team) al via al fianco dei rider ufficiali Kawasaki Petar Petrov e Stephen Rubini (Monster Energy Kawasaki Racing Team) e dei piloti del team KTM HSF Logistic, Davy Pootjes e Brian Boogers. 

CAIROLI GIOCA IN CASA - In MX1 tutti contro il padrone di casa Tony Cairoli (Red Bull KTM Factory Racing), il quale dopo lo stop forzato dello scorso anno, vuole tornare a vincere davanti ai suoi tifosi e proprio sulla “sua” pista cercherà di ipotecare il titolo 2017. A provare a mettergli i “bastoni tra le ruote” saranno in tanti: a cominciare dal suo compagno di squadra Glenn Coldenhoff, che ben conosce i segreti di Malagrotta visto che proprio qui, insieme al siciliano, si allena spesso durante la stagione. In pista anche il campione del mondo della MXGP Tim Gajser (HRC MXGP) ed il suo compagno Evgeny Bobryshev che, con Alessandro Lupino (Honda Red Moto Assomotor), difenderanno i colori Honda. Per la Yamaha ci sarà il duo ufficiale formato da Romain Febvre e Jeremy Van Horebeek (Monster Energy Yamaha Factory), con David Philippaerts alla guida della sua YZF 450 (Aster4 Tesar Yamaha Official team EMX250), mentre Tannel Leok (Husqvarna Ottobiano) sarà il portacolori Husqvarna assieme a Rui Gonçalves.