Ottobiano ha ospitato il terzo e ultimo round degli Internazionali d’Italia MX Selle Dalla Valle Series 2017. Un'edizione da record quella di quest’anno, con un plateau di iscritti prestigioso e tanto pubblico accorso in tutti e tre i round. Il terzo ed ultimo round della serie internazionale ha visto trionfare Antonio Cairoli: il portacolori Red Bull KTM Factory Racing team si è aggiudicato sia la il titolo della MX1 che quello della Elite, conquistando il premio di 50.000 euro. In MX2 il nuovo campione è Jorge Garcia Prado, anche lui portacolori del Red Bull KTM Factory Racing team, che ha vinto anche lo speciale Just1 hole-shot Award per il maggior numero di partenze in testa; mentre il pilota del team Husqvarna Maddii Gianluca Facchetti si aggiudica la classifica della 125.

ELITE, CAIROLI PADRONE - Grande spettacolo nella classe Elite, riservata ai più forti della MX2 e della MX1 e ai primi sei della stessa classifica. Antonio Cairoli, partito in terza posizione si è lanciato subito all’inseguimento della prima piazza occupata da Van Horebeek, conquistandola nel corso del terzo passaggio e mantenendo la posizione fino al traguardo, con un consistente vantaggio sul belga. Terzo posto per Josè Butron (KTM Marchetti Racing Team), davanti a Romain Febvre, che chiude quarto in rimonta, dopo aver passato nel finale il pilota ufficiale KTM Jorge Prado.

IL SICILIANO SUL TETTO D'ITALIA - La classifica della classe Elite vede Cairoli campione con 240 punti, davanti a Van Horebeek a quota 200, terzo Febvre a 145, Gajser quarto a 140 e Butron quinto a 130. Nella MX1 Cairoli che si è aggiudicato il Just1 hole-shot, partendo davanti a tutti, ma il siciliano poi ha commesso un piccolo errore e ha ceduto il passo alla Yamaha di Van Horebeek, mentre alle sue spalle Jeffrey Herlings e la sua KTM sono finiti rovinosamente a terra, coinvolgendo nella caduta Tim Gajser su Honda HRC MXGP, che è riuscito a ripartire , mentre l’olandese è stato costretto al ritiro. Van Horebeek ha allungato, favorito anche dal contatto tra Bobryshev e Cairoli, che sono finiti a terra. Al traguardo il belga ha vinto la prima manche dell’anno precedendo Cairoli e Bobryshev. La classifica finale di MX1 vede Cairoli campione della classe MX1 con 340 punti su Van Horebeek 320 e Bobryshev a 200.

GARA A CERVELLIN, CLASSIFIC A PRADO - In MX2 prova di forza di Michele Cervellin: il veneto era partito male, lontano dalla prima posizione di Jorge Garcia Prado, autore dell’hole-shot Just1, ma con una gran rimonta ha recuperato sui suoi avversari e li ha passati fino a prendere il comando nel corso del decimo giro, per involarsi vittorioso verso il traguardo. il pilota del team Honda HRC MX2 sale sul primo gradino del podio precedendo Prado e Samuele Bernardini (TM Factory). La classifica della MX2 vede Prado primo con 300 punti su Cervellin a 280 e Brian Bogers (HSF Logistic Motorsport Team) a 165.

HAARUP TRA LE PICCOLE - In 125 ottima giornata per Mikkel Haarup: il portacolori Husqvarna Ice One ha siglato due primi posti. Sul secondo gradino del podio è salito Gianluca Facchetti (Husqvarna Maddii), due volte secondo, mentre il terzo di giornata, con due quarti posti è Rene Hofer (Kini KTM Junior Racing). Il campione della 125 è Gianluca Facchetti con 1340 punti, che precede il suo compagno di squadra Alessandro Manucci (Huqvarna Maddii) a quota 979 e Emilio Scuteri (Celestini KTM) a quota 695.