I migliori piloti di motocross del mondo si sono sfidati per il terzo round dell'MXGP e di MX2, in Patagonia, sulla veloce pista di Neuquen. Un weekend all'insegna di Tim Gajser: il pilota Honda HRC ha conquistato la pole position il sabato e ha mantenuto fede alle aspettative, tenendo testa alla Yamaha ufficiale di Jeremy Van Horebeek in gara1 e al suo compagno di squadra Evgeny Bobryshev in gara2.

Con le sue performance Gajser ha conquistato la tabella rossa di leader della classifica iridata, precedendo ora di dieci punti Tony Cairoli, alle prese con una trasferta difficile.

"E' un weekend perfetto per me, non avrebbe potuto andare meglio", ha commentato Tim Gajser in conferenza stampa. "Mi sono divertito per tutto il tempo". E non è difficile credergli.

Il pilota della Yamaha Van Horebeek ha conquistato il suo miglior risultato dell'anno con un secondo e un terzo posto nelle due manche e un secondo osto assoluto. "I miei test prestagionali erano andati bene", ha detto. "Poi non so cosa sia successo in Qatar e in Indonesia. Comunque io e la mia squadra ci siamo riuniti, abbiamo fatti delle modifiche alla moto e sia ieri che oggi mi sono sentito me stesso, pronto a combattere per vincere", ha detto.

Terza posizione nella overall del GP di Patagonia per il russo della Honda Evgeny Bobryshev, che non era al massimo della forma per via di una forte forma infuenzale, ma con un quinto e un secondo posto ha concluso per la prima volta quest'anno sul podio.

Gautier Paulin e la sua Husqvarna hanno spinto per tutto il weekend, fino a conquistare la quarta posizione assoluta davanti alla Yamaha di Romain Febvre, che ha conquistato un quarto e un ottavo posto nonostante una caduta in gara2.

Proprio il nostro Antonio Cairoli è stato il pilota con le maggiori difficoltà. Il pilota della KTM ha auto due partenze difficili e viaggiava intorno alla 22a posizione prima di concludere 9° in gara1, mentre in gara2 era  15° quando ha lottato come un leone per uadagnare la quinta piazza. Cairoli porta a casa così comunque 28 punti preziosi con la sua settima posizione assoluta, e limita a 10 lunghezze lo svantaggio da Gajser, che passa a condurre la classifica generale.

MX2 - Nella classe cadetta, doppietta per il lettone Pauls Jonass su KTM, che si è piazzato davanti al francese Benoit Paturel e Jorge Prado Garcia in gara 1 e davanti a Jeremy Seewer e Garcia in gara2. Il podio della overall vede Jonass davanti a Garcia e Seewer, con quest'ultimo ancora leader della classifica iridata, sia pure per soli tre punti su Jonass e sei su Paturel.