Sesto podio stagionale consecutivo per Tony Cairoli in Russia: sul circuito di Orlyonok, situato di fronte al Mar Nero, il nove volte iridato ha conquistato il terzo posto assoluto, su una pista che non è tra le più adatte alle sue caratteristiche, con il fondo duro e scivoloso che ha reso il tracciato particolarmente insidioso. Il programma ha visto i piloti impegnati nel sesto round della MXGP, scendere in pista lunedì e martedì, a causa della festività del primo maggio.

Nelle prove cronometrate Cairoli ha centrato il decimo cancello per la gara di qualifica. Partito in sesta posizione, è rimontato fino alla terza, prima di incappare in una scivolata che lo ha fatto finire quinto.

“Sono abbastanza soddisfatto di come sono andate le cose; questo non è certo uno dei miei tracciati preferiti ed ho faticato a trovare la giusta velocità durante tutte le sessioni di prova, restando abbastanza distante dai piloti più veloci nelle prove cronometrate”, ha commentato Cairoli.

Gara 1 - Con la sua KTM 450 SX-F Tony ha centrato il settimo hole-shot stagionale ed ha tentato la fuga ma in una combattutissima manche il siciliano ha concluso al secondo posto a poco più di un secondo dal vincitore Desalle, ma davanti a Herlings, dopo una lotta durata ben 21 giri.

“In gara le cose sono andate meglio perché sono riuscito a tenere un ritmo migliore, colmando il divario con gli altri”, racconta Cairoli. “In gara uno sono partito bene ed ho tenuto la seconda posizione, cercando di stare vicino a Desalle che però oggi era più veloce e che ha preso un buon margine. Il distacco è diminuito nel finale di gara ed il secondo posto è comunque un buon risultato”.

Gara 2 - In partenza il pilota del KTM Red Bull Factory Racing Team non è riuscito a entrare nella lotta per le prime tre posizioni, portando a casa un quinto posto alle spalle di Herlings, Desalle, Febvre e Gajser. Con un secondo e un quinto posto, Cairoli ha comunque conquistato il terzo gradino del podio di giornata, alle spalle di Herlings e Desalle.
“In gara due la partenza era andata bene ma poi a causa di un errore ho perso qualche posizione, passando quarto al primo passaggio”, spiega Antonio Cairoli.

Sfortunatamente mentre seguivo il gruppo dei primi tre sono scivolato, perdendo tempo ed una posizione a favore di Romain che mi ha passato. Questa è una pista dove superare è davvero complicato e così ho terminato solamente quinto, al di sotto delle nostre aspettative. Ad ogni modo siamo andati ancora una volta a podio, il che era il nostro obbiettivo e ora guardiamo avanti al prossimo Gran Premio il Lettonia, su una pista che mi si addice molto di più”, conclude Cairoli.

Cairoli mantiene la seconda posizione in classifica di campionato, alle spalle del compagno di squadra Jeffrey Herlings, che lo precede di 23 lunghezze.

Il prossimo appuntamento con la MXGP sarà tra 10 giorni sulla sabbia lettone di Kegums.