Lo scorso anno il Motocross delle Nazioni Europee andò in scena sulla pista di Danzica, in Polonia. Il 9 settembre il tracciato ospiterà nuovamente la competizione in cui l’Italia è sempre stata protagonista. Successivamente all’en plein del 2015 ad Arco di Trento, quando la Maglia Azzurra si impose sia con la squadra maschile che con quella femminile, nel 2016 la manifestazione non si corse e lo scorso anno la nazionale italiana conquistò il 2° posto nel femminile e il 3° nel maschile.

 “L’anno scorso in Polonia siamo riusciti ad ottenere belle soddisfazioni dopo un inizio di giornata complicato. Per quest’anno sono fiducioso, abbiamo due ottime squadre formate da piloti pronti a mettersi in luce. Il layout della pista è molto interessante, credo che si vedranno delle manche equilibrate e spettacolari”,  ha detto Thomas Traversini, Commissario Tecnico FMI.

LE SQUADRE – La squadra maschile sarà composta da:  

Gianluca Facchetti, nato a: Treviglio (BG) il 29/03/2000. Moto: KTM. Team: Silver Action. Classe 250;

Mattia Guadagnini, nato a Bassano del Grappa (VI) il 11/04/2002. Moto: Husqvarna. Team: Maddii Racing. Classe 125

Valerio Lata, nato a Roma il 06/07/2005. Moto: KTM. Team: Marchetti Racing. Classe: 85 cc; 

Matteo Luigi Russi, nato a Seriate (BG) il 06/01/2005. Moto: KTM. Team: Silver Action. Classe: 85.

La squadra femminile sarà composta da:  

Kiara Fontanesi, nata a Parma il 10/03/1994. Moto: Yamaha. Team: MX Fonta Racing; 

Giorgia Montini, mata a Brescia il 19/02/1999. Moto: Yamaha. Team: Cello 555.

Con la Maglia Azzurra, Gianluca Facchetti l’anno scorso si laureò Campione del Mondo 125 mentre Kiara Fontanesi è stata protagonista di due successi al Nazioni Europee Femminile. Mattia Guadagnini, Valerio Lata e Matteo Luigi Russi hanno avuto l’opportunità di indossare la divisa della nazionale in diversi appuntamenti internazionali giovanili mentre Giorgia Montini partecipò all’edizione femminile del Nazioni Europee con la seconda squadra schierata nel 2015 ad Arco.

(Nella foto in apertura, il podio femminile del 2017)