Cairoli ha iniziato bene la stagione fin dagli Internazionali d'Italia, dove non ha lasciato spazio agli avversari e ha messo a segno una serie inarrestabile di vittorie conquistando il titolo. Adesso è iniziato il mondiale e anche nel GP del Qatar - dove non aveva mai vinto - il siciliano otto volte campione del mondo ha conquistato il successo. Tony è riuscito da subito ad essere il pilota più veloce, sia nelle prove libere che in quelle cronometrate, terminando secondo nella gara di qualifica e risparmiando energie per le gare sulla difficile pista di Losail (leggi qui)

LA STAGIONE NUMERO 14 “E’ stato sicuramente un ottimo fine settimana, questa è la mia quattordicesima stagione nel Mondiale Motocross e non so quanti piloti possano vantare una carriera cosi lunga, oltretutto ho vinto almeno un Gran Premio all’anno per 14 anni consecutivi", ha commentato Cairoli senza false modestie.

"Questa stagione abbiamo avuto un ottimo avvio, con buone gare pre stagionali e senza infortuni, questo mi ha permesso di guidare quanto necessitavo e di fare molti test e la moto ha fatto un deciso passo in avanti. Solo la mia salute non era al top, sono arrivato dall’Italia piuttosto malconcio, con una influenza che mi ha costretto a prendere medicine durante la settimana.

LE GARE - "Ad ogni modo mi sono divertito a gareggiare su una pista molto tecnica dove sono riuscito a trovare buone linee, conservando energie per il finale di entrambe le manche. In gara uno sono partito in testa e ho guidato col mio ritmo, prendendo un buon vantaggio che ho amministrato fino al traguardo", continua Cairoli.

"In gara due ho fatto un’altra buona partenza ma mi sono toccato con Tim (Gajser, ndr) ed ho avuto paura di aver danneggiato la ruota anteriore. Dopo qualche giro mi sono accorto che tutto era ok e mi sono messo a seguirlo ma era molto veloce e a metà gara ha preso un buon vantaggio. Verso la fine ho trovato qualche buona traccia e visto che mi sentivo bene sulla moto ho cominciato a spingere, riuscendo a passarlo, vincendo anche la seconda manche.

"Sono molto contento per il risultato ovviamente e anche delle belle gare viste oggi, ora pensiamo al prossimo weekend in Indonesia”, conclude Cairoli.