”Si ricomincia. Non vedo l’ora di tornare in pista e difendere la tabella rossa”, dichiara Kiara Fontanesi, leader della classifica iridata ma con un solo punto di vantaggio sulla francese Livia Lancelot.

UNA PISTA FAVOREVOLE - “La pausa è stata lunga, ma ne ho approfittato per ricaricare le batterie e allenarmi in vista della Repubblica Ceca. A Loket sono sempre andata forte è una pista che mi piace e che mi ha sempre portato fortuna. L’obiettivo è come sempre fare bene e lottare al vertice”, dichiara la Fontanesi.
Sul saliscendi ceco Kiara ha vinto nel 2014 e 2015 il titolo mondiale proprio nell’ultimo appuntamento stagionale. Quest’anno non ci sarà il numero 1 in palio, ma la possibilità di allungare in classifica mondiale su di un circuito che le è congeniale e sul quale arriverà con la tabella rossa conquistata in terra francese.

Un Gran Premio tutto da vedere perché la lotta sarà dura tra la capolista Fontanesi e le rivali Lancelot, Duncan e Van De Ven. Una gara importante anche per testare lo stato di forma delle pilote dopo la lunga pausa.



ALLENAMENTO - Kiara nei due mesi di stop del mondiale si è allenata molto e ha corso diverse gare tra cui il campionato italiano, che comanda a punteggio pieno. È in forma la portacolori del Fonta MX, va forte e con la Yamaha si trova benissimo. Ingredienti fondamentali per poter aspirare alle posizioni di vertice.

“Sarà una gara tosta, ma sono pronta”, dichiara Kiara. “In questo periodo abbiamo lavorato tanto e mi sento molto bene in sella”.

UN VIDEO RAP - In questo periodo, Kiara è anche riuscita ad essere la protagonista del video Nike, suo sponsor, che ha mixato il rap di Vegas Jones con le imprese della Fontanesi in sella alla moto da cross. Un video durante il quale Kiara è protagonista sia in sella che in abbigliamento da jogging.

“Il video girato con Nike è stato bellissimo. Ci siamo divertiti un sacco e i ragazzi hanno fatto un bellissimo lavoro. È stato impegnativo calarsi nella parte dell’attrice, ma una bellissima esperienza. Ringrazio Nike per questa opportunità”, conclude la Fontanesi.