Il tredicesimo round del mondiale di Motocross si è disputato sulla pista di Loket, in Repubblica Ceca. Una sfida impegnativa per tutti i piloti, ma dove Antonio Cairoli e Pauls Jonass hanno trionfato, rispettivamente in MXGP e in MX2.  Per entrambi si tratta della sesta vittoria stagionale e tutti e due sono i leader della propria categoria.

MXGP - In gara 1 è stato Clement Desalle a siglare il primo Holeshot sulla Kawasaki Racing Team di Monster Energy. Desalle aveva alle sue spalle Tim Gajser su Honda HRC che ha subito sorpassato il belga.

Gautier Paulin della Rockstar Energy Husqvarna seguiva Desalle ma precedeva Antonio Cairoli sulla Red Bull KTM Factory Racing e Arnaud Tonus, su Wilvo Yamaha MXGP. Al 17 ° giro Cairoli ha trovato il sorpasso su Paulin per la terza piazza.

Gajser è tornato alla vittoria dopo un lungo digiuno: l'ultima era stata gara2 in Trentino. Gajser nella conferenza stampa ha dichiarato: "Sono veramente felice perché il weekend è stato davvero positivo dopo molte settimane di lotta e tornare ora sul podio è fantastico".

Tim Gajser ha siglato l'Holeshot in gara 2. Ha condotto per i primi 5 giri prima che Cairoli lo insidiasse. Solo un giro più tardi anche Desalle ha trovato il sorpasso sul campione in carica, che poi ha ceduto anche agli attacchi di Jeffrey Herlings e ha chiudo al quarto posto.

Gautier Paulin ha concluso al quinto posto dopo aver respinto l'attacco di Romain Febvre di Monster Energy Yamaha Factory MXGP Team.

Cairoli ha siglato la sua 83a vittoria in carriera (leggi qui le sue dichiarazioni).

Desalle ha conquistato il secondo posto: "È un buon risultato e sono felice che oggi sia stato positivo oggi. Ho guidato forte, ero molto concentrato e mi sono anche divertito", ha detto il belga.

In classifica di campioneto Cairoli conduce con 94 punti di vantaggio su Desalle. In terza posizione c'è Jeffrey Herlings, che insegue Desalle con 13 lunghezze di svantaggio.

MX2 - L'alfiere di KTM ufficiale Pauls Jonass era approdato a Loket con la voglia di riscatto: qui, infatti, lo scorso anno aveva concluso anzitempo la sua gara con una caduta. E il lettone è riuscito nel suo intento: Jonass ha concluso gara1 al secondo posto alle spalle di Thomas Covington con l'Husqvarna, e ha vinto gara2 aggiudicandosi la vittoria della giornata davanti a Jeremy Seewer, autore di un quinto e di un secondo posto.

In classifica di campionato il lettone Jonass conduce con 548 punti, 47 in più rispetto a Seewer.