Antonio Cairoli ha iniziato la stagione nel migliore dei modi: dopo aver conquistato la vittoria nel primo round degli Internazionali d’Italia a Riola Sardo, il pilota siciliano si è confermato nel secondo appuntamento della stagione, sulla pista di Noto, nel siracusano.

Sul terreno duro ed insidioso della collina che sorge di fronte alla cittadina siciliana, Cairoli ha sfoderato la sua grinta fin dalle prove libere del mattino, siglando il miglior crono e risultando poi secondo nelle prove cronometrate.

UNA PISTA “SEGNATA” - “Siamo molto contenti, è stato un grande evento, davanti ad un grandissimo pubblico”, ha commentato Tony Cairoli.

E’ andata bene così, era una pista molto impegnativa e segnata, sulla quale era facile commettere degli errori. Per questo siamo stati un po’ più attenti in gara uno, poi Febvre ha approfittato di un doppiato per passare, restando in testa fino alla fine”, ricorda Cairoli, che aveva percorso al comando i primi dodici giri e che ha concluso la gara di MX1 al secondo posto alle spalle dell’ex iridato Romain Febvre, siglando comunque il giro veloce della manche.

“In gara due sono partito bene, ancora con i primi e poi sono riuscito ad andare via tenendo un buon ritmo fino al traguardo”, spiega ancora Cairoli. Nella gara della Supercampione, infatti, il pilota del Team KTM Red Bull Factory Racing è partito in terza posizione, ha recuperato la prima piazza a suon di giri veloci, e una volta preso un buon margine sugli inseguitori ha controllato la corsa fino al traguardo.

VERSO MANTOVA - “Siamo soddisfatti di come sta andando questo inizio di stagione”, ha concluso Cairoli. “Qui era importante evitare problemi e lo abbiamo fatto, portando a casa un buon risultato. La settimana prossima saremo a Mantova per l’ultima degli Internazionali e poi si vola in Argentina per la prima del Mondiale”.

Il siciliano guida entrambe le classifiche, con 40 punti di vantaggio nella MX1 su Febvre e 60 lunghezze in quella della Supercampione, sempre sul francese Febvre.

Il prossimo e ultimo round sarà già nel weekend del 17 e 18 febbraio sulla pista sabbiosa di Mantova.