In Patagonia, sulla pista di Villa La Angostura, Tony Cairoli ha iniziato la stagione alla grande, con una splendida vittoria nella gara di qualifica del sabato, che gli ha permesso di scegliere per primo il cancello di partenza delle due manche della domenica. Al via della prima gara TC222 è scattato davanti a tutti, facendo registrare il primo hole-shot dell’anno, e si è involtato verso la vittoria con la sua KTM 450 SX-F sulla cenere vulcanica dell'Argentina. Scattato perfettamente anche al via della seconda frazione, il siciliano ha preso un ottimo margine sugli inseguitori, vedendo sfumare la seconda vittoria di giornata solo negli ultimi giri.

Un weekend quasi perfetto - “Per prima cosa devo dire che sono molto felice di essere sul podio, abbiamo migliorato molto rispetto alla passata stagione, quando terminammo settimi", dichiara Cairoli. "Quest’anno invece, siamo quasi riusciti a centrare un weekend perfetto, con le vittorie della gara di qualifica e di gara uno; in gara due invece, anche se avevo un buon margine, non sono riuscito a vincere. Purtroppo a causa di alcuni doppiati infatti, ho dovuto cambiare traiettorie, commettendo alcuni errori che mi hanno fatto perdere tempo, uscendo di pista in un paio di occasioni. Così ho rallentato e Jeffrey mi ha raggiunto velocemente; alla fine ne aveva di più e negli ultimi due, tre giri ero stanco ed ho commesso altri errori. 

"In ogni caso, come ho detto, sono contento; la mia 450 è fantastica e KTM sta facendo un gran lavoro, migliorando ancora la moto. Terminare al primo ed al secondo posto la prima gara dell’anno è stato molto bello per tutti. Ora non vedo l’ora di continuare questa stagione che si annuncia spettacolare anche per i tifosi”, conclude Cairoli.

Il pilota del KTM Red Bull Factory Racing Team torna così in Europa secondo, a pari punti con Jeffrey Herlings in classifica iridata. Il prossimo appuntamento con la MXGP sarà già tra quindici giorni, sulla sabbia di Valkenswaard, in Olanda, per il Gran Premio d’Europa.