Dopo aver saltato l'evento di apertura della stagione a causa di un infortunio durante gli Internazionali d’Italia MX1 a Mantova nel mese di febbraio (leggi qui), il due volte campione del mondo Tim Gajser si unirà al compagno di squadra della MX2 Calvin Vlaanderen per l’appuntamento di Valkenswaard, città olandese che ospiterà il MXGP d'Europa questo weekend.

Gajser è risalito in sella alla sua Honda CRF450RW la scorsa settimana, con l’intenzione di testare le sue condizioni e accertarsi di poter affrontare il primo evento europeo della stagione 2018. Fortunatamente, la ripresa del pilota sloveno è stata positiva e non ha provato dolore o fastidio alla guida, condizioni che confermano il suo buono stato di forma fisica e che gli permetteranno di essere competitivo nel suo inizio di stagione.

Gajser: “Non vedo l’ora di tornare” - “Sono davvero felice di aver finalmente fatto il mio debutto stagionale”, ha dichiarato Tim Gajser.

“Mi sento pronto per salire in sella, ho già guidato tre volte e mi sto sentendo sempre più a mio agio sulla moto. Ora non vedo l'ora di arrivare a Valkenswaard per tornare a correreo, anche se sarà ovviamente più difficile del normale non solo perché sono rientrato da un infortunio, ma anche perché gli altri piloti hanno già un round alle spalle”, ha continuato il pilota sloveno.

Mi sento in forma, mi sono allenato molto e ho recuperato i pochi chili persi sia per l’inabilità sia perché non potevo mangiare adeguatamente nel primo periodo di convalescenza. Non vedo l'ora di tornare di nuovo con la squadra, non è stato divertente guardare le gare da casa”, ha concluso Tim Gajser, che si era infortunato alla mandibola.

Vlaanderen a tutto gas - Anche il compagno di squadra di Tim Gajser, Calvin Vlaanderen, attende con impazienza il round olandese del campionato MX2, che sarà lui per un’occasione di continuare il suo slancio, iniziato con l’incoraggiante rimonta al quinto posto nella gara di Villa La Angostura.

Bogers ancora fermo - Non sarà un weekend così positivo invece per Brian Bogers, che non è ancora riuscito a risalire in sella alla sua moto dopo un infortunio al piede lo scorso novembre. Il ventunenne olandese parteciperà comunque all'evento sul circuito di casa per raggiungere i fan, i media e il suo team, e continuerà a testare gradualmente i progressi della sua guarigione sperando di riuscire a partecipare al prossimo round del campionato.