Il dodicesimo round del mondiale di Motocross è andato in scena Pangkalpinang, sull'isola indonesiana di Bangka. Qui Tony Cairoli ha conquistato il secondo posto alle spalle di un rientrante Jeffrey Herlings, ma non è stato facile.

“Nel complesso è stato un buon fine settimana, sabato sono stato veloce sia nelle prove che nelle qualifiche”, spiega Cairoli, che con la sua KTM 450 SX-F ha siglato il miglior tempo nella sessione cronometrata. Nella manche di qualifica, poi Tony è uscito bene dal cancello, ma è caduto dopo poche curve, ripartendo in sesta posizione; con un ritmo di gara impressionante,  ha rimontato fino al secondo posto che ha mantenuto fino al traguardo.

L’infortunio in gara  –In  gara1 è partito bene ed è riuscito a portarsi in testa dopo cinque giri conquistando la vittoria. “Ho vinto la prima manche ma nella seconda è stato tutto più difficile”, spiega Cairoli. Nei primi giri infatti non sono riuscito a prendere il giusto ritmo perché la pista era diversa rispetto alla prima manche ed ho faticato un po’. Poi sono incappato in una brutta caduta e mi sono fatto male al pollice, ma a caldo sono riuscito a continuare a guidare, cercando di non dare troppo peso al dolore.

“Così ho continuato a correre e mi sono avvicinato a Jeffrey (Herlings, ndr), ma ho iniziato a sentire la mano addormentarsi e non ho potuto guidare come volevo, quindi avvicinarsi stato difficile”, spiega ancora Cairoli.

“Quando poi Jeffrey è andato a terra sono passato in testa, ma due curve dopo sono caduto di nuovo perché ho perso la forza sulla mia mano. Ho piegato il manubrio e danneggiato la manopola dell'acceleratore e perciò non sono potuto tornare in lotta per la testa.

“Spero che il mio pollice non sia danneggiato troppo seriamente, ora faremo comunque qualche controllo, sperando di essere pronti per il prossimo fine settimana a fare un'altra buona gara nel secondo Gran Premio indonesiano”, conclude Cairoli.

La classifica - Cairoli è secondo nel GP a pari punti con Herlings (che conquista la vittoria avendo vinto gara2). In graduatoria iridata rimane alle spalle di Herlings con un distacco di soli 12 punti.

Il prossimo appuntamento con la MXGP sarà già questo weekend, sull’inedita pista di Semarang per il Gran Premio di Asia.