La Maglia Azzurra ha saputo distinguersi nel Motocross delle Nazioni Europee, che si è svolto a Danzica, in Polonia, questo weekend: l’Italia ha dominato, sia con la squadra maschile che con quella femminile. Proprio come nel 2015 ad Arco di Trento. Questa sono stati Gianluca Facchetti, Mattia Guadagnini, Valerio Lata e Matteo Luigi Russi a portare la nostra nazionale sul gradino più alto del podio della manifestazione per le gare maschili. Kiara Fontanesi e Giorgia Montini hanno costituito invece la migliore squadra femminile.

Un weekend perfetto, iniziato con la leadership ottenuta nelle prove libere in tutte le classi. Nelle qualifiche, poi, nulla è cambiato: doppia pole position. E poi le gare hanno confermato il dominio dell’Italia, capace di reggere la pressione di squadre avversarie molto forti. 

I cadetti - Nella prima manche della 85 cc Lata e Russi sono caduti mentre erano nelle posizioni di vertice, terminando la manche rispettivamente al sesto e settimo posto.

Nella seconda heat della 85cc i giovani azzurri sono stati davvero veloci, con Matteo Luigi Russi capace di vincere mentre Valerio Lata ha chiuso con un buon quarto posto dopo essere rimasto a lungo secondo.

La 125/250 - In gara 1 della 125/250cc Gianluca Facchetti ha tallonato il francese Maxime Renaux fino all'ultimo giro, quando lo ha sorpassato per andare a vincere. Quinto assoluto e primo  della 125 cc, Mattia Guadagnini, protagonista di una bella partenza.

Facchetti ha condotto al comando, dal primo all'ultimo giro, la seconda manche, con Guadagnini settimo assoluto e terza di classe.

Vista l’eccellente prestazione di squadra, l’Italia ha vinto il Motocross delle Nazioni Europee totalizzando 25 punti, con 5 lunghezze di vantaggio sulla Francia e 9 sulla Norvegia.

Il femminile - Kiara Fontanesi è stata impeccabile: è rimasta in testa dall’inizio alla fine in entrambe le manche, senza lasciare spazio a possibili repliche avversarie. Giorgia Montini è stata brava a chiudere la giornata in terza piazza, frutto di due quarti posti di manche. Nella prima gara ha rimontato dalla sesta posizione, nella seconda ha lottato nelle posizioni di vertice chiudendo a ridosso della top 3.

Con questi risultati, la Maglia Azzurra ha conquistato anche il Motocross delle Nazioni Europee Femminile precendo Danimarca e Olanda.

Lo spirito di squadra - “Tutto è andato per il verso giusto fin dal venerdì, grazie all’ottimo lavoro dei piloti, fuori e dentro la pista, e di tutto lo staff coinvolto”, ha commentato Thomas Traversini, Commissario Tecnico FMI.

“Siamo stati protagonisti dal primo turno di prove fino all’ultima manche anche grazie alla capacità di entrambe le squadre, e dei più giovani in particolare, di gestire la pressione nei momenti difficili. Uno spirito di gruppo messo in mostra anche da tutte le persone che hanno lavorato per rendere questo weekend vincente”, ha concluso Traversini.

“Lo spirito di squadra è stato fondamentale per ottenere questi risultati. Tutti i piloti e le persone coinvolte nella competizione hanno dimostrato un forte attaccamento alla maglia”, ha aggiunto Raffaele Prisco, Consigliere Federale e Coordinatore della Direzione Tecnica FMI.