Dopo tre mesi di stop per una lunga pausa estiva, il Mondiale di Motocross è tornato in pista sul difficile tracciato di Assen per la quinta prova stagionale. Una gara cruciale per il campionato e per Kiara Fontanesi, che sulla sabbia olandese del TT Circuit non aveva mai vinto nelle edizioni precedenti.

 Quest’anno ha sfatato il tabù e per le avversarie non c’è stato nulla da fare. Kiara ha siglato un weekend magistrale, dominato dall’inizio alla fine. Del resto, che la Fontanesi fosse in forma si era capito già la settimana scorsa con la vittoria nel Trofeo delle Nazioni Europee (leggi qui).
 
IL GP DI ASSEN - Anche sulla pista di Assen fin dalle prove si era capito il potenziale della portacolori del Team Fonta MX e in gara la cinque volte iridata non ha avuto problemi recuperare e dettare il passo. In entrambe le gare il copione è stato il medesimo: partita guardinga ha impiegato cinque giri per portarsi al comando e mettere tra sé e le avversarie il margine necessario a tagliare il traguardo in prima posizione, prendendosi così la prima vittoria assoluta dell’anno.
Dopo il forfait per infortunio in allenamento della Duncan, che salterà anche la gara di Imola, era attesa la lotta al vertice tra la Fontanesi e Van De Ven, che prima del GP di Assen erano a pari punti. Invece in entrambe le gare Kiara ha risolto la questione all’inizio: un breve corpo a corpo e poi la fuga, senza che l’avversaria olandese riuscisse a fare valere il fattore campo.

Sono davvero contenta di questo GP, è quello che volevo già da venerdì, e quello che mi immaginavo da quando mi allenavo duramente lo scorso agosto”, ha detto Kiara Fontanesi. “Mi sono sentita bene e non faticavo a guidare sebbene le condizioni della pista ovviamente erano cambiate rispetto a ieri, più scavata e con più canale”, ha detto Kiara dopo la gara di domenica.

“Sono partita all'attacco della Van De Ven fin dalla partenza con l'obiettivo di metterle i bastoni tra le ruote per lasciarmela dietro e poi cominciare a rimontare sulle altre avversarie partite davanti. Sono riuscita a trovare le mie linee durante il warm-up prima della manche riuscendo a guidare senza subire pressione e senza trovare ostacoli così da sorpassare agevolmente le altre pilote durante la gara”, racconta ancora Kiara.

LA CLASSIFICA MONDIALE - Con la doppietta di Assen, la pilota parmense delle Fiamme Oro si porta in testa al mondiale con 213 punti, otto in più di Van De Ven e ben 22 sulla tedesca Papenmeier. Il discorso titolo è rimandato a Imola, il prossimo 30 settembre.

 “Si ritorna a casa leader di campionato e con la tabella rossa in mano, dove mi giocherò il tutto per tutto nell'ultima tappa della stagione a Imola davanti ai miei tifosi", conclude Kiara Fontanesi.