Al circuito di Imola in questi giorni si sta lavorando per ultimare il tracciato sterrato che accoglierà i protagonisti della MX2 e della MXGP per il quartultimo appuntamento con il mondiale di Motocross 2019. C’è grande attesa per il ritorno del mondiale MXGP in quella che è stata la culla del Motocross agonistico italiano; sono passati infatti più di settant’anni dal 1948, quando sulle colline imolesi si disputava il primo Motocross Internazionale d’Italia. Col tempo il prestigio del circuito crebbe e le gare svolte nel parco delle Acque Minerali e lungo il fiume Santerno furono frequentate dai migliori specialisti dell’epoca. L’anno scorso il Motocross è tornato con i piloti più forti del mondo ad Imola, per disputare la tappa finale del mondiale, celebrando l’incoronazione di campione del mondo della classe MX2 di Jorge Prado. 

Ancora maggiore l’attesa per l’evento di quest’anno, anche se non ci sarà Tony Cairoli, ancora convalescente dopo l'infortunio e l'intervento ad una spalla. La tappa italiana è quella prescelta dal campione del mondo in carica, nonché vincitore della scorsa edizione, Jeffrey Herlings, per tornare a disputare un Gran Premio dopo la sosta imposta dallo sfortunato infortunio nel quale è incappato in Lettonia. Per l’olandese si tratterà del terzo Gran Premio stagionale e quindi di una delle rare e ghiotte occasioni per vederlo all’opera nel 2019 e per vederlo sfidare i suoi agguerriti avversari in lotta per il podio finale della MXGP, Jeremy Seewer, Gautier Paulin e Arnaud Tonus, nonchè il fresco vincitore del Gran Premio della Repubblica Ceca, Romain Febvre

LA LOTTA PER IL TITOLO – E’ molto probabile che la storica cornice di Imola sia testimone anche all’incoronazione del campione del mondo della MXGP 2019. Tim Gajser infatti, giunge a Imola, la tappa mondiale più vicina alla Slovenia, con il giusto margine per cogliere il suo terzo titolo iridato, celebrando così nel migliore dei modi una stagione che lo ha visto protagonista della classe regina.

Ci sono buone probabilità che anche in MX2 il giovane galiziano, Jorge Prado, compagno di squadra del nove volte iridato Tony Cairoli, possa conquistare la seconda corona consecutiva sulle rive del Santerno, anche se il suo vantaggio sul diretto inseguitore, Thomas Kjer Olsen è al momento minore rispetto al grande margine che ha lo sloveno sullo svizzero Jeremy Seewer, attualmente secondo in MXGP.

A Imola saranno al via anche la penultima tappa del campionato EMX2T e di quello femminile, oltre alla prima mondiale della FIM E-XBike World Cup

I BIGLIETTI - Tante le facilitazioni messe in atto dagli organizzatori per questa edizione, tra cui la doppia biglietteria (sia dal piazzale Senna che direttamente dietro la tribuna Rivazza) con i relativi park auto; inoltre non servirà un biglietto aggiuntivo per sedersi nella tribuna Rivazza. Ci sarà poi un’area camper all’interno del circuito.

Fino al 16 agosto è attiva la promozione “last chance” per acquistare i biglietti, sul sito di Offroadproracing.