La quinta tappa della Dakar vede protagonista la spagnolo della Honda Joan Barreda, che dopo il successo nella seconda tappa conquista anche la quinta frazione, la San Juan de Marcona-Arequipa, che ha visto i piloti in sella per 774 km, di cui 266 cronometrati.

Con il quinto posto Adrien Van Beveren si mantiene al comando, ma ora vede il suo vantaggio ridotto a solo un minuto. Barreda, invece, è quarto a 7’33 dal leader della Yamaha.

Quinta tappa – 774 km –San Juan de Marcona, Perù 

 Da questa tappa iniziano le giornate davvero lunghe per i piloti: 774 km d suddivisi fra 508 km di trasferimento e 266 di speciale. Per la prima volta si è corso contemporaneamente anche con le auto e i camion, ma in due settori.

Joan Barreda su Honda ha assestato una vittoria perentoria, con oltre dieci minuti di vantaggio su Matthias Walkner, alfiere della KTM. Podio di giornata per Kevin Benavides su Honda, a 12'20". Antoine Meo è arrivato quarto,  a 40’’ da Van Beveren, conquistando il suo miglior piazzamento finora in questa Dakar.

Il leader della corsa, Adrien van Beveren su Yamaha ha colto il quinto posto, ma con 14 minuti e mezzo di distacco da Barreda.

Una caduta è costata diverse posizioni a Pablo Quintanilla, che è arrivato sedicesimo ma a quasi mezz’ora dal vincitore della tappa e da secondo in classifica generale è precipato in nona piazza.

Sempre più veloce la spagnola Laia Sanz, che con la sua KTM ufficiale ha concluso l’estenuante giornata all’undicesimo posto ed è diciottesima in classifica generale

Quattordicesima posizione di tappa per Alessandro Botturi, che al momento è ventiduesimo nelle graduatoria della corsa