Nel weekend del 28 e 29 giugno, Chad Reed, l’asso del Supercross americano, debutterà al volante della Huracán Super Trofeo Evo del team Dream Racing: l’australiano è pronto infatti per schierarsi nel secondo round del Lamborghini Super Trofeo North America, in programma a Watkins Glen.

Reed si alternerà al volante della vettura n. 22 in categoria AM con Ryan Hardwick, vincitore della Lamborghini World Final 2018 e attualmente impegnato nel campionato IMSA sulla Huracán GT3 Evo del team Paul Miller Racing, in classe GTD.

FUTURO A QUATTRO RUOTE - Reed è reduce da un grave infortunio e la doppia manche del Glen segna il suo ritorno alle competizioni dopo tre mesi di stop.

“Ho guidato la mia moto per la prima volta la settimana scorsa. Non sono ancora al 100% ma mi sto allenando duramente”, ha detto Chad Reed. “Fare una gara in auto sarà certamente un’esperienza positiva: il cervello lavora allo stesso modo sia che si tratti di macchine sia di moto. Sono molto eccitato da questa opportunità”.

Il pilota australiano ha compiuto 36 anni lo scorso 15 marzo e una volta terminata la carriera nel Supercross non esclude un futuro a quattro ruote: Prima o poi dovrò abbandonare le gare in moto ha aggiunto e se arrivasse l’opportunità giusta sono assolutamente aperto a questo tipo di cambiamento”, ha commentato Chad Reed.

Prima di Chad Reed, Andrea Dovizioso si è già cimentato in un’esperienza simile: il forlivese della MotoGP ha corso nel monomarca Lamborghini nel 2016, in categoria Pro-Am, durante la World Final di Valencia.