Gli Internazionali d’Italia Supermoto prenderanno il via il 31 marzo dal circuito di Ottobiano: per gli appassionati della derapata sarà una stagione ricca di novità, frutto di un intenso lavoro della Federazione Motociclistica Italiana per dare continuità al percorso di crescita della disciplina avviata lo scorso anno.

In un incontro a Riccione, alla presenza, tra gli altri, del presidente FMI Giovanni Copioli, del promoter Offroad Pro Racing, dei Moto Club organizzatori e i rappresentanti degli impianti, sono stati evidenziati i buoni numeri di partecipazione alle manifestazioni dello scorso anno, con una media di 80 piloti a gara.

 

LA STAGIONE 2019 – In vista alcune conferme e numerose novità: montepremi, classe S Junior e Trofeo delle Regioni.

La S Junior rappresenta un’interessante innovazione: è aperta a piloti nati tra il 2005 e il 2011 con moto fino a 85 cc. L’iscrizione sarà gratuita. Per formare i piloti della S Junior, il sabato pre gara i giovani parteciperanno ad attività federali in pista con i Tecnici FMI.

Il Trofeo delle Regioni Supermoto si disputerà ad Ottobiano il 12 e 13 ottobre in concomitanza con i Trofei delle Regioni Motocross e Motocross Junior.  Infine, la S5 non sarà più Over 43 ma Over 40.

Relativamente agli Internazionali e al tricolore, è stato introdotto un montepremi per tutte le categorie, ad eccezione della S Junior. Al termine del campionato in ogni classe (S1 Internazionale, S1, S2, S3, S4, S5) il montepremi verrà distribuito con € 1.000 per il primo classificato, € 600,00 per il secondo e € 400,00 per il terzo.

IL RILANCIO - “La Supermoto è una disciplina in continuo fermento”, ha detto Giovanni Copioli, presidente FMI.Se nel 2018 abbiamo voluto rilanciarla, quest’anno abbiamo l’obiettivo di migliorare ancora. Per questo motivo sono state lanciate numerose iniziative. Un aspetto davvero importante è l’apertura ai più giovani con la creazione della S Junior; in generale, tutte le nuove attività rispecchiano la nostra voglia di portare avanti un progetto in cui crediamo molto.

"I risultati dimostrano che l’anno scorso abbiamo preso la direzione giusta – anche grazie a promotore, moto club e impianti - per dare nuova linfa al Supermoto, ma quest’anno dobbiamo continuare a lavorare per migliorare ancora. L’Italia è una delle nazioni protagoniste del mondo del Supermoto e, con il nostro impegno, continuerà ad esserlo”.

“Dopo un 2018 soddisfacente, l’obiettivo del 2019 è quello di incrementare ancora il numero di partecipanti alle gare e aumentare il livello di professionalità nell’organizzazione delle stesse”, ha detto Attilio Pignotti, responsabile Supermoto FMI. “Credo molto nel lavoro di squadra e il primo a dare questa impronta è il Presidente Copioli. Abbiamo messo in campo diverse iniziative con un occhio di riguardo ai giovani".

LE CONFERME - Sono stati confermati sia il promoter - Offroad Pro Racing - che gli impianti in cui si svolgeranno gli Internazionali. Verrà riproposto anche lo stesso format per il Campionato Interregionale Centro Nord, le cui ultime due tappe si correranno contemporaneamente al tricolore a Castelletto di Branduzzo. In via di definizione l’Interregionale Centro Sud.

IL CALENDARIO

31 marzo                          Ottobiano (Pavia)

28 aprile                           Viterbo

2 giugno                           Busca (Cuneo)

23 giugno                         Pomposa (Ferrara)

14 luglio                           Latina

1 settembre                      Castelletto di Branduzzo