La stagione dell’Intenational Supermoto Italy Series 2019 è andata in archivio con successo, dopo il settimo e ultimo round andato in scena nel primo weekend di settembre a Castelletto di Branduzzo.  Forte di questo risultato, positivo sia in termini di valore competitivo che di numeri, la Federazione Motociclistica Italiana spinge sull’acceleratore e indice una nuova iniziativa per la specialità.

Nel weekend del 12 e 13 ottobre il circuito di Pomposa ospiterà la prima edizione del Trofeo delle Regioni. Un evento strategico per arricchire e consolidare il comparto “tutto terreno”, che per la prossima stagione potrà contare sulla diretta video di sei delle sette usuali gare in calendario.

I NUMERI - Il Trofeo delle Regioni dunque coinvolgerà anche questa “giovane” disciplina, e per la prima edizione incontra l’adesione di 14 regioni pronte a schierare 70 piloti, che scenderanno in pista con le relative squadre in tutte le classi previste. Saranno tre i piloti in formazione Supermoto e due in On Road, per contendersi i relativi due diversi Trofei: Supermoto e On Road.

Lo svolgimento di questa prima edizione prevede prove libere e prove ufficiali dei tempi fatti registrare da ciascun pilota. Al termine delle prove cronometrate si sommeranno i risultati complessivi di ciascuna squadra, con le migliori tre compagini che andranno a disputare la Super Pole, il cui ordine decreterà lo schieramento in griglia di partenza. Ulteriori informazioni sul sito del promotore dell’evento.