Il mondiale Trial outdoor si prepara a compiere il giro di boa questo fine settimana, con il Principato di Andorra che ospita il quarto di otto round della serie nella città di St Julia de Loria, vicino al confine con la Spagna. Andorra è a una distanza relativamente breve da Barcellona ed è visto come una seconda gara di casa per i principali contendenti catalani.

A Barcellona è nato il già nove volte campione del mondo Toni Bou (nella foto in apertura), che con la sua Repsol Honda è ora protagonista di una striscia vincente, avendo dominato a mani basse gli ultimi tre round della serie, uno in Giappone e due in Germania, nonostante i postumi di un infortunio alla spalla.
Il vicecampione in carica Adam Raga che ha concluso alle spalle  di Bou negli ultimi tre eventi è forse l'unico concorrente vero e proprio alla corona 2016, ma ha deve mettere velocemente fine alla corsa vincente di Bou. Al terzo posto si è piazzato Takahisa Fujinami su Repsol Honda, che è già quasi trenta punti di distacco dai due leader in classifica generale.

Se Raga dovesse fermare Bou, Andorra potrebbe essere il luogo perfetto visto che Adam qui ha vinto entrambe le gare dello scorso anno e ha conquistato ben cinque vittorie in totale qui. Attualmente è appena undici punti dietro il suo rivale nella corsa al titolo, e Adam Raga può veramente esercitare una pressione su Toni in questo fine settimana, per impedirgli di ipotecare il campionato.

La battaglia per il terzo posto in campionato è spalancata con soli dodici punti che separano Fujinami dal settimo posto di Jeroni Fajardo - Vertigo, che è a pari punti con il suo compagno di squadra James Dabill in sesta posizione. In corsa ci sono anche Albert Cabestany - Sherco e Jaime Busto - Repsol Honda.