"Il taglio della tuta! Nessun motociclista si augura possa mai accadere", sono le parole di Max Biaggi attraverso un post sul suo profilo social, che intitola "A un mese dal brutto incidente. Riflessioni..."

Il sei volte iridato posta la foto della sua tuta con l'evidente taglio praticato per i soccorsi dopo l'incidente avvenuto sulla pista Il Sagittario di Latina.

"Sicuramente la tuta per noi Motociclisti (con la "m" masiucola, ndr) rappresenta una seconda pelle. Siamo gelosi, la custodiamo con cura, la ammiriamo in quegli attimi che precedono la vestizione. A lei affidiamo una buona parte della nostra incolumità. Vederla rovinata, tagliata, rappresenta una violazione, per certi versi una profanazione!" scrive ancora Biaggi.

"Ragazzi, abbiate cura del vostro abbigliamento e soprattutto della vostra Vita!" è il monito di Max Biaggi, che due giorni prima aveva scritto: "Non è vero che non si vive senza una moto, è vero invece che senza una moto non si può dire di aver vissuto".