La Yamaha R125 Cup costituisce per molti piloti il primo passo nel mondo delle ruote alte: è così è stato per Matteo Vannucci, che lo scorso anno si era aggiudicato il campionato italiano nella classe Open A delle Minimoto e che nel 2017 ha affrontato la Yamaha R125 Cup conquistando un altro titolo.

Matteo Vannucci (nella foto di Luca Gorini) iscrive così il suo nome nell’albo d’oro della piccola di Iwata, primo passo del “progetto giovani” nel mondo bLU cRU, e si aggiudica anche la supersportiva YZF-Yamaha R3, in palio per il vincitore della stagione, e che gli sarà consegnata a gennaio in occasione del Motor Bike Expo di Verona.

VANNUCCI RAGIONIERE – Benché solo quindicenne, il toscano Matteo Vannucci ha dato dimostrazione di essere già un ‘ragioniere’ nell’ultimo round della stagione, disputato a Vallelunga, con due gare in programma come da regolamento.

In gara1 Vannucci ha vinto conducendo una gara da manuale e precedendo il veloce Alessandro Lo Bosco, che in qualifica aveva siglato il record della pista mettendo tutti in riga con il crono di 2’09”542. Sul terzo gradino del podio si è piazzato Alessandro Cetara.  

Gara2 ha visto Matteo Vannucci in modalità “prudenza”: solo quattro punti lo separavano dal titolo di campione e il toscano ha disputato una gara in difesa, con un passo più lento per non rischiare imprevisti. Un comportamento che ha destato molta soddisfazione nel responsabile della formazione di AG Motorsport Italia: Vannucci ha infatti messo in pratica quanto viene sempre spiegato e ripetuto ai piloti durante le lezioni di teoria in aula: la capacità di ragionare “sotto pressione”, che fa più volte la differenza ed in questo caso, ha portato Vannucci a vincere il titolo.

Il ‘trenino’ dei primi tre piloti – Alessandro Lo Bosco, Alessandro Cetara e Giacomo Donadio - avvantaggiati sul resto del gruppo, ha fatto da tema a tutta la gara regalando emozionanti azioni e sorpassi, davanti ad un secondo gruppo che si è dato battaglia per il quarto posto, con Mattia Capogreco inseguito da Borgonovo, Sasha Lilliu, Matteo Vannucci, Massimiliano Lo Bosco e Michele De Nicola. A due giri dalla bandiera a scacchi, una collisione fa perdere posizioni importanti a Mattia Capogreco ed estromette Massimiliano Lo Bosco.

Donadio ha vinto davanti a Lo Bosco e Cetara, con Vannucci capace di concludere al quarto posto.

Il risultato finale per la somma dei punti delle due gare vede sul podio della classifica assoluta di Vallelunga Giacomo Donadio sul gradino più alto (e primo anche dei Rookie), con Matteo Vannucci secondo e Alessandro Cetara terzo. Donadio è primo della classifica speciale Iron.

PREMIAZIONI E ANTEPRIME - La Yamaha R125 Cup dà appuntamento al Motor Bike Expo di Verona, a gennaio del prossimo anno, presso lo stand Yamaha-AG: qui si svolgeranno le premiazioni della stagione 2017 e verranno presentate le moto e le novità per il 2019.