Dopo l'incendio che ieri ha colpito il paddock della MotoE all'interno del circuito di Jerez, sono stati molti i piloti che tramite i social network hanno voluto esprimere il loro dispiacere per l'accaduto. Piloti impegnati nel campionato MotoE, ma anche alcuni della Motogp.

L'INCENDIO - “Quanto accaduto – ha detto Jorge Viegas, Presidente FIM - è terribile. Siamo però sicuri che nonostante tutto questo torneremo ad aver successo, con grande sforzo e impegno”. L'incendio, che è divampato nella notte tra il 13 e il 14 marzo, ha distrutto l'intera struttura che in quel momento ospitava tutte e 18 le moto elettriche, in quanto, a Jerez, in questi giorni, si sarebbero dovuti svolgere i test ufficiali in vista dell'inizio del Campionato.

Nonostante questo, però, la Coppa del Mondo FIM MotoE andrà ugualmente in scena, seppur con qualche cambiamento per ciò che riguarda il programma. Dalla FIM fanno infatti sapere che a breve sarà annunciato il nuovo calendario.

SOLIDARIETA' SOCIAL – Intanto, nella giornata di ieri, poco dopo l'accaduto, sul social network Instagram si sono susseguiti i messaggi di molti piloti che hanno voluto esprimere il loro dispiacere: “stiamo tutti bene – ha scritto il pilota Alex De Angelis del team Pramac MotoE – tutto il resto non conta! Alle mie lacrime non aggiungerò parole.”

E ancora: “grazie per il vostro appoggio per quanto è accorso con la MotoE – ha invece scritto Maria Herrera dell'Angel Nieto Team – per fortuna stanno tutti bene, ci sono stati solo danni materiali. Desidero mandare tutto il mio appoggio a coloro che hanno messo il cuore in questo progetto. Forza!”

E oltre ai piloti che correranno nel campionato delle moto elettriche, e ai team, i messaggi di solidarietà sono arrivati anche dai compagni delle altre categorie. E' stato Bradley Smith, collaudatore Aprilia oltre che pilota della categoria elettrica a scrivere:”sono orgoglioso di essere stato coinvolto in questo progetto e attendo con ansia il momento in cui saremo di nuovo in grado di tornare in pista.” Ma anche il team manager LCR Honda Lucio Cecchinello che ha intrapreso la strada delle moto elettriche ha detto la sua:”giorno difficile per tutta la gente della MotoE. Abbiamo perso tutto, ma non perderemo i nostri sogni, torneremo.” Infine, un messaggio Instagram è arrivato anche dal pilota Honda Jorge Lorenzo:”grande forza a tutti i team, ai piloti e all'intera organizzazione della MotoE.”