Proseguono a Valencia i test per la MotoE che nella prima giornata hanno visto Hector Garzo come il più veloce in pista.
Nella classifica dei tempi combinati, stilata invece dopo la seconda giornata, a fare il giro con il tempo più basso in 1:40.290 è stato Bradley Smith (One Energy Racing).
In questa seconda giornata c'è stata anche una prima simulazione di partenza e di qualifica chiamata la E -pole in vista dell'esordio ufficiale previsto nel Granpremio di Germania dove si correrà la prima gara della Coppa del mondo FIM Enel MotoE.

SECONDA GIORNATA DI TEST – Sono stati diversi i cambiamenti in classifica nella seconda giornata di test con piloti che sono “saliti” e “scesi” di posizioni.
E se il pilota Bradley Smith (anche collaudatore Aprilia in Motogp) è riuscito a fare il giro più veloce, Hector Garzo (Tech 3 E-Racing) ha confermato il suo ottimo feeling con l'Energica piazzandosi secondo a soli 0,09 secondi.
E' migliorato invece l'italiano Mattia Casadei (Ongetta SIC58 Squadra Corse) terzo ieri a fine giornata che si è portato davanti al finlandese Niki Tuuli e ad Eric Granado.
Quasi sullo scadere dei minuti di prova a disposizione si è verificata anche una caduta per Randy De Puniet (LCR E-team), che ha perso il controllo della moto alla curva 11 ed è stato trasportato in ospedale per alcuni accertamenti.
Nell giornata di oggi, l'ultima a disposizione per i piloti, ci sarà una vera e propria simulazione di gara completa con la griglia di partenza delle qualifiche della E-pole.

LE IMPRESSIONI - “Dobbiamo ancora lavorare un po' sulla moto – ha commentato Bradley Smith - anche in base a quelle che saranno le condizioni della pista in vista delle gare. All'inizio mi sono dovuto adattare al cambiamento tra la motogp e la motoe, ma poi ho iniziato a divertirmi in pista.”
“Non pensavo che la prova di partenza sarebbe andata così bene - ha proseguito Garzoma invece la moto si guida molto bene perchè il motore non è così folle e penso che potrò fare delle buone partenze per il resto della stagione.”